Open Day, Open Night | ANGSA Umbria a Foligno con il centro diurno La Semente

Insieme al solito “open day”, attraverso il quale ogni scuola promuove le proprie potenzialità ai possibili iscritti, l’Istituto Comprensivo Foligno 2 offre alla cittadinanza la prima “Open Night”, evento che prende le forme dalla vision di una scuola sempre maggiormente aperta, inclusiva, innovativa e flessibile. Anche ANGSA Umbria parteciperà all’evento, con i ragazzi del centro diurno La Semente di Limiti di Spello, gestito dall’associazione.
Nei suggestivi spazi di Palazzo Barnabò, venerdì 14 dicembre a partire dalle 20, artisti professionisti nel campo della musica e del teatro si alterneranno per offrire performances che spaziano dal repertorio per coro di Verdi alle suggestioni della musica argentina, dalla musica da camera ottocentesca a installazioni di musica contemporanea, dal Natale di Pirandello alla celebrazione del viaggio fino alle esposizioni d’arte pittorica che adorneranno gli eleganti corridoi del Barnabò. Interverranno l’Accademia Perusina, coro umbro che porterà sul palco più di 20 elementi, il compositore Antonio Diotallevi con le sue installazioni, la flautista Cristina Palomba, il pianista Fabio Berellini, le pittrici Elfrida Gubbini e Santa Baldoni e gli attori Sabina Antonelli e Pino Menzolini. Il tutto introdotto dall’apericena bio curato dalla cooperativa agricola sociale di Limiti di Spello, La Semente, e servito dai ragazzi del centro diurno gestito dall’Associazione Angsa Umbria Onlus, dedita al sostegno delle famiglie di ragazzi e bambini con sindrome dello spettro autistico.
L’evento intende far emergere le connotazioni distintive della vision della scuola: aperta non solo in senso figurato, ma anche e soprattutto nell’incontro con i ragazzi e la cittadinanza, attraverso la realizzazione non solo di percorsi didattici di qualità, ma anche di progetti extrascolastici in grado di offrire risorse alle esigenze di tutta la cornice sociale per la quale si consolida come importante riferimento; già da ora l’offerta formativa delle otto scuole afferenti all’Istituto è ampia a tal punto da offrire continui appuntamenti pomeridiani per bambini e adulti, anche attraverso corsi ed eventi realizzati con il contributo dell’Unione Europea. Una scuola che pone sempre al centro l’individuo e si propone di coglierne e valorizzarne al massimo le potenzialità e le peculiarità: questo è espresso in maniera perfetta anche nel nuovo logo dell’Istituto, realizzato dagli studenti di Grafica Pubblicitaria dell’Orfini, che verrà presentato in occasione dell’Open Day, in programma dalle 16 sempre a Palazzo Barnabò, che precede l’Open Night delle 20. Una manifestazione ricca attraverso la quale la scuola si racconta, immersa nella cultura che prende forma.

Natale con Angsa | La cena “Solidarietà… di gusto 2018!”

Trascorrere insieme un importante momento conviviale, come una cena della domenica. Farsi gli auguri in vista dell’arrivo del Natale. Incontrare soci, amici, famiglie, sostenitori di Angsa Umbria. Anche quest’anno si può, grazie al tradizionale appuntamento con “Solidarietà… di gusto!”.

Quest’anno festeggeremo tutti insieme il 16 dicembre, a partire dalle ore 20.00, presso il Parco dei Cavalieri a Petrignano d’Assisi. Abbiamo in serbo per voi un gustoso menù. Partecipare alla cena di Natale di ANGSA Umbria è un gesto che vale doppio: si festeggia insieme, ma sopratutto si diventa parte di una comunità votata al sociale e all’aiuto di bambini e giovani affetti dalla sindrome dello spettro autistico.

Per info, prenotazioni e conferma, potete telefonare al numero 392.2688364.

Come ogni anno è nostro piacere ringraziare l’organizzazione di Angsa Umbria Onlus e agli sponsor Cattolica Assicurazioni, di Bastia Umbra e Ponte San Giovanni, e Assi Tre Sas di Ciancabilla Fabio & C. S.a.s., che hanno reso possibile la realizzazione dell’evento.

“Una profondissima quiete” | I ragazzi de La Semente partecipano alla mostra di Francalancia

Un universo incantato che si rivela attraverso una selezione di capolavori provenienti da musei, fondazioni, istituzioni bancarie e collezioni private per riportare all’attenzione del pubblico una delle correnti più poetiche e suggestive dell’arte del Novecento, il Realismo Magico. All’interno di tale movimento trova la sua dimensione più autentica l’opera di Riccardo Francalancia, artista nato in Umbria, ad Assisi.

Proprio ad Assisi, nel centralissimo Palazzo Bonacquisti, dal 18 maggio si può visitare la mostra “Una profondissima quiete. Francalancia e il ritorno alla figura tra de Chirico e Donghi” voluta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e organizzata dalla Fondazione CariPerugia Arte.

Per l’occasione, anche i ragazzi del centro diurno La Semente di Limiti di Spello si sono recati alla mostra, per apprendere le bellezze dell’arte visiva, disegnare, esprimersi a loro volta attraverso l’arte. Un laboratorio artistico, che pone al centro dell’attività di operatori e ragazzi il messaggio visivo.

A cura di Vittorio Sgarbi, Beatrice Avanzi e Michele Dantini, il percorso espositivo porta per la prima volta in Umbria un progetto articolato che si sofferma sulle tappe artistiche, ma anche umane, degli autori che hanno caratterizzato la pittura italiana degli anni Venti e Trenta e che va, appunto, sotto il nome di “Realismo Magico” – così come venne definito dallo scrittore Massimo Bontempelli in Italia e dal critico Franz Roh in Germania – con uno sguardo interessante sulla pittura del ritorno all’ordine e alla figura.

Tra gli artisti in mostra oltre a Riccardo Francalancia troviamo Giorgio de ChiricoFelice CasoratiCagnaccio di San PietroAntonio Donghi, Francesco Trombadori, Mario ed Edita BroglioMario Mafai, Scipione, Corrado CagliMario Tozzi, Gisberto Ceracchini, Filippo De Pisis, Ottone Rosai, Renato Paresce, Fausto Pirandello, Giuseppe Capogrossi, Gianfilippo Usellini e molti altri ancora.

“Pulcini in cucina” | Imparare divertendo a La Semente di Spello

“Pulcini in cucina” è un progetto ideato da Gustal’arte in collaborazione con ANGSA Umbria e si propone di insegnare a cucinare ai bambini come forma di arte, di crescita e di educazione. Ogni martedì, per due volte al mese, dalle 16.30 alle 18, il centro diurno La Semente di Limiti di Spello, gestito da ANGSA Umbria, si trasformerà in un laboratorio di cucina per bambini, dove imparare, apprendere, comunicare.

Il progetto, riconosciuto anche come di grande interesse dal MiBACT, tanto da essere stato inserito come attività consigliata tra quelle organizzate nell’Anno Europeo del Patrimonio, nasce dalla volontà di avvicinare i bambini al mondo del cibo attraverso la conoscenza e la lavorazione delle materie prime fino alla realizzazione di un piatto. Ed ecco che distinguere tra alimento e giocattolo diventa fondamentale per crescere e diventare grandi. Anche in quest’ottica, durante il corso, senza mai perdere la leggerezza, vengono preparati piatti veri. Toccare gli ingredienti, pesarli, lavorarli e cucinarli: sono tutti mezzi per comunicare e la cucina apporta molti benefici ai bambini, essendo uno strumento cognitivo a tutti gli effetti.

L’associazione Gustal’arte è nata per diffondere l’arte in tutte le sue forme. Ogni sensazione, stato d’animo e interesse divengono così una forma d’arte da far conoscere in tutte le sfaccettature. Tra i vari settori in cui l’associazione è impegnata, troviamo anche il ricamo, il tombolo e naturalmente la cucina, protagonista della serie di incontri “Pulcini in cucina”.

Il costo mensile per partecipare a “Pulcini in cucina” è di 45 euro. Per info e prenotazioni, si può scrivere alle email: segreter.angsaumbria@libero.it o gustalarte2018@gmail.com o telefonare ai numeri: 320.8625742 o ancora 392.2688364.

Vi aspettiamo!

A Palazzo Donini, ANGSA Umbria presenta lo studio sul centro diurno La Semente

Il convegno “La valutazione dell’impatto sociale nella riforma del Terzo Settore – Il caso La Semente” si terrà il 24 settembre, a partire dalle ore 10.

Cosa sarebbe accaduto se La Semente, centro diurno semiresidenziale gestito da ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) Umbria Onlus e situato a Limiti di Spello, non fosse esistito? E’ da questa domanda che ha mosso i primi passi la ricerca di Emili Abbate, tirocinante di ANGSA Umbria dal master MEMIS (Human Foundation e Università di Roma Tor Vergata). La Semente è stata dunque sotto la lente di ingrandimento per diversi mesi, come best practice e caso di studio, per l’analisi dell’impatto sociale del lavoro di ANGSA Umbria, finalizzato al sostegno di ragazzi autistici e delle loro famiglie.

I risultati dello studio verranno consegnati alla cittadinanza e alla comunità scientifica e istituzionale durante un evento pubblico, che si terrà il 24 settembre, a partire dalle ore 10, in Sala Fiume, all’interno di Palazzo Donini, sede della Regione Umbria, a Perugia.

Aspetto saliente della ricerca è stato il coinvolgimento dei diversi stakeholder coinvolti nel processo sociale del centro diurno: genitori, famiglie, operatori specializzati, utenti, fino alle Asl. Interessante a riguardo comprendere l’apporto e il valore sociale garantito dall’esistenza de La Semente, grazie alla sua struttura immersa nel verde, ricca di accorgimenti utili alla migliore accoglienza dei ragazzi autistici, attenta non solo all’assistenza tout-court, ma anche all’inclusione sociale e all’inserimento lavorativo degli utenti. Nello specifico ha garantito un sostegno effettivo alle famiglie, che hanno beneficiato di un minore isolamento; agli utenti, assicurando loro maggiore autonomia e consapevolezza di se stessi, oltre ad una importante riduzione dei comportamenti problema. Gli operatori hanno a loro volta dimostrato grazie al costante coordinamento di struttura, una migliore gestione dello stress e una maggiore capacità di problem solving. Da non trascurare l’impatto sociale de La Semente sulle Asl regionali, che traggono beneficio da una migliore efficacia dei servizi.

Durante il convegno, dopo i saluti istituzionali della presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, e della presidente di ANGSA Umbria, Paola Carnevali Valentini, sarà la volta della presentazione della ricerca, a cura del professor Filippo Montesi (Head of Evaluation di Human Foundation, Docente del Master Memis, Dipartimento Economia Università Tor Vergata) e della restituzione tecnica a cura di Emili Abate, studentessa Master Memis e tirocinante de La Semente. A seguire, i feedback istituzionali assegnati alla  Dott.ssa Antonia Tamantini (Direttore Struttura Complessa SPDC, Usl Umbria 2), al Prof. Antonio Picciotti (Ricercatore di Economia e Gestione delle Imprese presso il Dipartimento di Economia, Università degli Studi di Perugia), al Dr. Marco Grignani (Responsabile SC Salute Mentale Area Sud – Assisano, Media Valle del Tevere e Trasimeno, Usl Umbria 1) e al Dr. Carlo di Somma (Presidente Federsolidarietà-Confcooperative Umbria).

La ricerca è stata realizzata grazie alla collaborazione con il Master Memis, Human Foundation  l’Università di Roma Tor Vergata.

Autismo, a Fano il corso per nuovi operatori nelle attività educative

La quinta edizione del Corso “R.B.T. – Tecnico Certificato del Comportamento”, organizzato a Fano (Pesaro-Urbino) dall’Associazione Omphalos (Autismo & Famiglie), ha consentito di formare trentaquattro nuovi operatori nelle attività educative specifiche per l’autismo, basate sulla nota metodica ABA (Analisi applicata del comportamento). Nata nel 2008, per iniziativa di un gruppo di genitori di bambini presi in carico dal Centro Autismo Età Evolutiva di Fano, l’Associazione Omphalos si pone come punto di riferimento sul proprio territorio, per le famiglie toccate da questa disabilità.

Anche due operatori di ANGSA Umbria Onlus hanno partecipato al corso di formazione.

Siamo dunque giunti alla quinta edizione del Corso R.B.T. – Tecnico Certificato del Comportamento, organizzato a Fano (Pesaro-Urbino), tenutosi presso il Laboratorio Batti5! dell’Associazione Omphalos (Autismo & Famiglie), ha consentito di formare trentaquattro nuovi operatori nelle attività educative specifiche per l’autismo, basate sulla nota metodica ABA (Applied Behaviour Analysis, “Analisi applicata del comportamento”).
Per tale iniziativa formativa, così come nelle precedenti edizioni, Omphalos si è avvalsa della preziosa collaborazione di professioniste esperte nel settore, tutte in possesso di consolidata preparazione ed esperienza presso il prestigioso Centro Autismo dell’Azienda Ospedaliera Marche Nord di Fano.
Nata nel 2008, per iniziativa di un gruppo di genitori di bambini presi in carico dal Centro Autismo Età Evolutiva di Fano, l’Associazione Omphalos si pone come importante punto di riferimento sul proprio territorio, per le famiglie toccate da questa disabilità.

Torneo di burraco di beneficenza a Bastia Umbra | 11 luglio, ore 20

Nell’estate ricca di eventi a Bastia Umbra, ci sarà anche il torneo di burraco di beneficenza, organizzato dal Comune di Bastia per “Estate in città”.

L’11 luglio, infatti, alle 20 in Piazza Mazzini è la volta della solidarietà con la serata dedicata al burraco, il cui ricavato verrà destinato anche a favore dell’associazione ANGSA Umbria Onlus. Il successo della serata è legato alle adesioni che arriveranno dai partecipanti: per adesioni potete contattare Angsa Umbria al numero 338.6344821. In caso di maltempo, il torneo si svolgerà presso l’oratorio di San Michele.

Durante la presentazione degli eventi, in conferenza stampa, è stato detto: “con grande piacere ci troviamo a presentare un’estate ricca di eventi. Il lavoro di programmazione fatto è stato grande, speriamo che quest’estate un po’ bizzarra dal punto di vista meteorologico ci aiuti. Bastia avrà le sue serate e sarà viva per tutta la stagione”. Queste le parole del sindaco di Bastia Umbra Stefano Ansideri nel presentare la rassegna culturale estiva Bastia sotto le stelle 2018, organizzata dall’assessorato alla cultura. “Felicissima di presentare un calendario di eventi ricco e prestigioso – ha aggiunto l’assessore Paola Lungarotti – eventi che vedranno protagonisti molti artisti locali e che toccheranno non solo Bastia Umbra, ma anche le frazioni di Ospedalicchio e Costano che ospiteranno le serate, alcune a scopo solidale. Il rafforzamento del senso di comunità e la creazione di un clima di gioiosità e benessere per chi si trova a vivere l’estate in Città sono gli obiettivi primari della nostra Estate culturale”.

Il centro diurno La Semente compie sette anni. L’impegno di ANGSA Umbria Onlus

Il centro diurno La Semente compie sette anni. Tanti, infatti, ne sono trascorsi da quando ANGSA (Associazione Nazionale Soggetti Autistici) Umbria Onlus ha ideato e dato vita alla prima struttura semi-residenziale per giovani adulti affetti da autismo, a Limiti di Spello.

Un passo importante” ricorda la presidente dell’associazione Paola Carnevali Valentini “che ha segnato per le famiglie dei ragazzi assistiti e per tutti noi un nuovo inizio“. Da quel giorno, frutto dell’attività e dell’impegno dei genitori, tanti progetti sono stati realizzati, in seno all’attività dell’Associazione. Ancora altri sono in cantiere e verranno presto inaugurati e implementati.

Per l’occasione del settimo anno di vita de La Semente, ANGSA Umbria organizza il consueto compleanno, che avrà luogo il prossimo 15 luglio 2018, alle ore 18, presso il centro diurno a Limiti di Spello. Il format dell’evento resta quello ormai consolidato nel tempo, ossia quello dell’open day e happy hour.

Il centro diurno La Semente è nato grazie alla collaborazione costruttiva tra l’associazione ANGSA Umbria Onlus e l’Assessorato alla Sanità della Regione Umbria: si tratta di una struttura terapeutico riabilitativa della rete di risorse e servizi afferenti al Dipartimento di Salute mentale delle aziende sanitarie. Al momento ospita 12 ragazzi e adulti autistici, provenienti anche da fuori regione (Sicilia e Lazio, in particolare).

A La Semente, vengono organizzati e svolti laboratori terapeutici quotidiani (in particolare di orto, back office, sala, cucina, teatro e altri. I ragazzi sono costantemente seguiti e assistiti grazie al lavoro di operatori qualificati e specializzati e all’impegno delle tante figure coinvolte nel progetto.

ANGSA continuerà anche nel futuro a stare dalla parte delle famiglie e di chi ha bisogno ogni giorno, impegnata a raggiungere gli obiettivi prefissati: la formazione del personale, il sostegno ai genitori dei ragazzi, l’informazione chiara e trasparente sulle tematiche legate all’autismo.

Per la partecipazione all’evento del 15 luglio, è gradita gentile conferma all’indirizzo segreter.angsaumbria@libero.it o ai numeri 0742.303153 – 3331567712

Mercatino d’estate a Bastiola. In piazza con l’artigianato solidale

Arriva il mercatino d’estate a Bastiola (provincia di Perugia), in occasione della tradizionale mostra fotografica.

Un’iniziativa, quella del mercatino, voluta e creata dal gruppo di “Se de Bastiola si…”, associazione molto attiva sul territorio nell’organizzazione, in particolare, di eventi e manifestazioni. Quest’anno il mercatino d’estate si svolgerà in Piazza Bastiola nei seguenti giorni: 23, 24 e 30 giugno e 1 luglio.

ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) Umbria Onlus parteciperà al mercatino d’estate con un importante contributo, allestendo il suo banchetto per la vendita dell’artigianato solidale pensato e creato dai ragazzi del centro diurno La Semente di Limiti di Spello, gestito proprio da ANGSA. Al banchetto troverete i nostri volontari e le famiglie, che ringraziamo di cuore, e che si daranno da fare anche per aiutarvi nella scelta dell’oggetto migliore da acquistare o da regalare a parenti e amici.

Una possibilità speciale, non solo per acquistare artigianato di qualità realizzato con materiali come la ceramica e la carta, realizzate durante i laboratori presso il centro diurno, ma anche un’occasione importante per sostenere i progetti di ANGSA Umbria con un piccolo gesto di solidarietà.

Vi aspettiamo a Bastiola!

A maggio sbocciano le roselline della solidarietà con ANGSA Umbria Onlus

Dall’11 al 13 maggio in tante piazze, vie e centri storici dell’Umbria in sostegno alle famiglie con le persone affette da autismo. Per condividere, usa l’hashtag #LEROSEDIANGSAUMBRIA

Come accade ormai da anni, la ricorrenza della festa della mamma si trasforma in un’occasione speciale per compiere un gesto di solidarietà a favore di ANGSA Umbria Onlus (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici), realtà impegnata da più di quindici anni nel supporto alle persone affette da autismo e alle loro famiglie.

“Aiutaci a far fiorire il futuro …” sarà infatti lo slogan che ricorrerà in numerose piazze, vie e centri storici dall’11 al 13 maggio prossimi. In questi giorni le piazze, i centri storici, i piazzali dei centri commerciali e delle principali parrocchie si coloreranno con le profumatissime piante di rose di ANGSA Umbria. Con una piccola donazione a favore dell’autismo si potrà ricevere una meravigliosa piantina di rosa.

Tanti i volontari coinvolti che, con la loro preziosa collaborazione, rendono possibile questa campagna di sensibilizzazione e di raccolta fondi a favore dell’autismo. Ma ancor più preziosa sarà la collaborazione e il coinvolgimento della cittadinanza tutta, nel sostenere ANGSA acquistando, con una piccola donazione, le coloratissime roselline dai banchetti disseminati per tutta l’Umbria.

Di seguito dove trovare alcuni dei principali: a Spoleto presso il Conad; a Foligno (atrio Polo Ospedale); a Montefalco (Conad e Chiesa di San Bartolomeo); a Perugia (in centro storico, presso la macelleria Rinaldo Gerbi e a Monteluce presso il Bar Espressino); a Villa Pitignano presso la parrocchia; a Ponte Felcino presso la parrocchia; a Capitan Loreto (Parrucchieria Nicoletta); a Terni (Parrocchia Santa Maria del Monumento – Chiesa del Cimitero; Parrucchieria “Diva” e “Le mani nei capelli”; Parrocchia San Giovanni Bosco – Campomaggiore); a Narni e Narni Scalo presso il negozio “Motortest”; a Cannara (presso la Coop); a Bastia Umbra (presso la Coop, in centro storico – Piazza Mazzini, presso la Parrucchiera Mila e la merceria “Ritagli di tempo” e presso la parrocchia di XXV Aprile); a Santa Maria degli Angeli (centro storico e Coop); a Viole di Assisi (presso il Conad di Francesco Pallaracci); presso la parrocchia a Tordandrea di Assisi; a Petrignano di Assisi (Piazza Masi); a Palazzo di Assisi (presso la parrocchia); presso la parrocchia a Tordibetto; Torchiagina (Chiesa di San Carlo); presso la parrocchia di San Gregorio e di Collestrada; a Passaggio di Bettona, in centro storico; a Spello, presso il centro commerciale La Chiona.

Anche tante scuole aderiscono alla campagna, colorando e profumando le loro aule, tra cui: scuola materna “Io Bambino” di A. Betti e Ist. Comprensivo “B. Brin” di Terni; plesso scolastico “Melanzio Parini” di Montefalco; scuola primaria di Villa Pitignano – Perugia; scuola infanzia di Ponte Pattoli – Perugia; scuola infanzia “Santucci” di Madonna Alta – Perugia; asilo nido “La tana dei lupetti” di Ponte San Giovanni – Perugia; plesso didattico “Don Bosco” di Bastia Umbra.

Un regalo speciale che permetterà di rendere sostenibili e realizzabili le numerose attività e i tanti progetti che l’associazione sta portando avanti da ormai 16 anni con passione, a favore di minori e adulti autistici e delle loro famiglie.

Per condividere con ancora più forza la campagna delle rose di ANGSA Umbria Onlus, quest’anno lanceremo un hashtag #LEROSEDIANGSAUMBRIA, attraverso il quale volontari, donatori e affezionati potranno condividere con foto e video sui social la loro donazione e partecipazione ad “Aiutaci a far fiorire il futuro…”.