Autismo, istituito un tavolo di lavoro a Palazzo Chigi

E’ stato istituito un tavolo di lavoro sui disturbi dello spettro autistico alla Presidenza del Consiglio su mandato del ministro per la Famiglia e le Disabilità, Lorenzo Fontana. Il terzo incontro si svolgerà il 18 luglio è stato istituito un tavolo di lavoro sui disturbi dello spettro autistico alla Presidenza del Consiglio su mandato del ministro per la Famiglia e le Disabilità, Lorenzo Fontana. Il terzo incontro si svolgerà il 18 luglio con i rappresentanti della FAND (Federazione tra le associazioni nazionali delle persone con disabilità), della FISH (Federazione italiana per il superamento dell’handicap), della Conferenza delle Regoni, dell’Anci ed esponenti dei ministeri della Sanità, del Lavoro e dell’Istruzione.
Questa iniziativa si inserisce in un progetto piò ampio che ingloba anche il tavolo sulla non autosufficienza, sempre incardinato negli uffici di Palazzo Chigi.
Gli obiettivi sono vari: valutare i bisogni che insistono sulle persone con autismo e sulle loro famiglie; analizzare la normativa esistente per fornire delle idee alla parte politica, così da armonizzare la normativa; e, infine, valutare gli interventi e i servizi.
La FAND ha già presentato delle proposte per “avviare un’azione concreta di diffusione dei processi diagnostici precoci, di una presa in carico globale che segua il soggetto autistico per tutto l’arco di vita. Abbiamo l’esigenza- spiega Rino Pagano, presidente della FAND- di disporre di una rete di servizi sanitari specialistici e multidisciplinari di diagnosi e di trattamento che siano accessibili e omogenei su tutto il territorio nazionale. E’, inoltre, indispensabile raccordare e coordinare i diversi ambiti di vita – sanitario, scolastico, educativo e sociale – sia pubblici che privati, unitamente alle famiglie e alle associazioni”.
L’autismo è diventato una vera e propria “emergenza” che investe soprattutto gli adulti gravi”, aggiunge Sabina Savagnone, membro della FAND e presidente dell’Arpa (Associazione Italiana per la Ricerca sulla Psicosi e l’Autismo), la prima associazione nata in Italia ad occuparsi del tema. “A Roma ci sono molte case famiglia già pronte e predisposte per ospitare gli adulti con autismo- sottolinea- ma non vanno avanti per mancanza di fondi.
Questa sindrome pone problemi per il Dopo di noi e il Dopo scuola, ma esiste un’emergenza anche per i più piccoli. Permane la difficoltà ad arrivare a una diagnosi esatta e a una presa in carico globale. Bisogna puntare sulla formazione degli operatori- ribadisce la presidente dell’Arpa- che non deve essere a senso unico”. La FAND, infatti, si batte per “la libertà di scelta delle famiglie, come stabilisce anche la convenzione Onu. Siano presi in considerazione tutti gli approcci validi per il trattamento dell’autismo e si porti avanti un servizio di ricerca sperimentale che dia spazio anche alle nuove terapie che hanno già i presupposti per diventare scientifiche. Certamente- conclude Savagnone- tutto dovrà essere controllato e validato”.

A maggio sbocciano le roselline della solidarietà con ANGSA Umbria

Dall’10 al 12 maggio in tante piazze, vie e centri storici dell’Umbria in sostegno alle famiglie con le persone affette da autismo. Per condividere, usa l’hashtag #LEROSEDIANGSAUMBRIA

Come accade ormai da anni, la ricorrenza della festa della mamma si trasforma in un’occasione speciale per compiere un gesto di solidarietà a favore di ANGSA Umbria (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici), realtà impegnata da più di quindici anni nel supporto alle persone affette da autismo e alle loro famiglie.

“Aiutaci a far fiorire il futuro …” sarà infatti lo slogan che ricorrerà in numerose piazze, vie e centri storici dal 10 al 12 maggio. In questi giorni le piazze, i centri storici, i piazzali dei centri commerciali e delle principali parrocchie si coloreranno con le profumatissime piante di rose di ANGSA Umbria. Con una piccola donazione a favore dell’autismo si potrà ricevere una meravigliosa piantina di rosa.

Tanti i volontari coinvolti che, con la loro preziosa collaborazione, rendono possibile questa campagna di sensibilizzazione e di raccolta fondi a favore dell’autismo. Ma ancor più preziosa sarà la collaborazione e il coinvolgimento della cittadinanza tutta, nel sostenere ANGSA acquistando, con una piccola donazione, le coloratissime roselline dai banchetti disseminati per tutta l’Umbria.

Di seguito dove trovare alcuni dei principali. A Perugia: Monteluce presso il Bar Espressino; Villa Pitignano – Area commerciale Todis; Villa Pitignano Parrocchia; Ponte Felcino – Parrocchia; Rettorato università di Perugia; Collestrada – Parrocchia; Ponte San Giovanni – azienda “Steroglass”. A Terni: Parrocchia Santa Maria del Monumento – Chiesa del Cimitero; Parrucchiera “Le mani nei capelli”; Farmacia Betti; Farmacia “Rotondi”; Centro Estetico “ Estetica Piume”; Aviosuperficie “A. Leonardi”; presso sede della associazione “Aladino”; Collestatte – Parrocchia; Narni Scalo – autofficina “Motortest”; Narni Scalo – Chiesa Santo Antonio. A Foligno: EMI Supermercato Viale Roma; a Spello – centro commerciale La Chiona; a Cannara – Coop; e a Cannara – azienda “Idea Mode”. Alla Coop di Bastia Umbra, e, sempre a Bastia, in “Piazza Mazzini”; nella parrocchia di XXV Aprile e nella parrocchia San Lorenzo; presso il polo commerciale “Giontella”; presso la Parrucchiera “Dettagli in testa”; presso il Gori distributore IP. Ad Assisi: Santa Maria degli Angeli – centro storico; Santa Maria degli Angeli – Coop e Centro Up di Angsa Umbria; Viole di Assisi – Conad; Tordandrea di Assisi – parrocchia; Petrignano di Assisi – Parrocchia; Palazzo di Assisi – parrocchia; Tordibetto – parrocchia; Torchiagina – Chiesa di San Carlo; San Gregorio – parrocchia; Sterpete – parrocchia; Ristorante – Pizzeria “Il Girasole” di Castelnuovo di Assisi.

Anche tante scuole aderiscono alla campagna, colorando e profumando le loro aule, tra cui: Plesso didattico “Don Bosco” di Bastia Umbra e Scuola Primaria “F. Frondini” – Tordandrea di Assisi.

Un regalo speciale che permetterà di rendere sostenibili e realizzabili le numerose attività e i tanti progetti che l’associazione sta portando avanti da ormai 16 anni con passione, a favore di minori e adulti autistici e delle loro famiglie.

Per condividere con ancora più forza la campagna delle rose di ANGSA Umbria, quest’anno lanceremo un hashtag #LEROSEDIANGSAUMBRIA, attraverso il quale volontari, donatori e affezionati potranno condividere con foto e video sui social la loro donazione e partecipazione ad “Aiutaci a far fiorire il futuro…”.

“Diversamente creativi” torna a colorare il centro storico nel segno dell’inclusione

Venerdì 3 maggio in piazza IV novembre e parte di Corso Vannucci, si è svolta “Diversamente Creativi”, manifestazione dedicata al tema della disabilità e dell’inclusione, con l’obbiettivo di sensibilizzare i cittadini e l’opinione pubblica riguardo a questi temi, attraverso l’arte e tutte le sue molteplici sfaccettature. Anche i ragazzi del centro diurno La Semente, gestito da ANGSA Umbria, vi hanno preso parte.

L’evento, organizzato dall’Assessorato ai Servizi Sociali, Edilizia Pubblica, Famiglia, Pari Opportunità del Comune di Perugia in collaborazione con Consorzio Auriga insieme ad altre associazioni, onlus e cooperative che si occupano di disabilità, è patrocinato dalla Regione Umbria (Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza e Osservatorio Regionale Umbro sulla condizione delle Persone con Disabilità), dal Comune di Perugia, da Usl Umbria 1, Ufficio Scolastico Regionale e ARPA Umbria.
A partire dalle 8.30 e per tutta la mattinata la manifestazione si è articolata con stand espositivi e spazi di lavoro che hanno visto protagonisti un gran numero di ragazzi provenienti da diversi istituti scolastici, centri diurni, centri socio riabilitativi educativi ed associazioni di volontariato. Ognuno di questi ha avuto l’occasione di esporre i frutti del lavoro svolto durante l’anno e continuare le attività sul posto, in un’atmosfera colorata e divertente che già negli anni passati ha visto animare il centro storico con esibizioni musicali, opere di pittura, lavorazioni in ceramica, bodypainting e tanto altro ancora.
La manifestazione vuole perseguire i principi fissati dalla Convezione Onu sui diritti delle persone con disabilità, carta fondamentale nata per garantire la piena realizzazione di tutti gli individui con disabilità, garantendone i pieni diritti, le pari opportunità e l’inclusione, attraverso la rimozione di ogni tipo di ostacolo socio-economico e la lotta a tutti i fenomeni di discriminazione. La piena applicazione della Convenzione si potrà avere solo quando riusciremo a compiere un cambiamento culturale, che non vede più la persona disabile come un “diverso” ma, come tutti, un individuo portatore di potenzialità che può spendere per gli altri e per se stesso, all’interno di una città che deve consentirgli sotto tutti gli aspetti di poter individuare, sviluppare ed esprimere queste peculiarità.
Proprio partendo da questi presupposti e principi ispiratori sarà firmato da tutti i soggetti ideatori e patrocinatori dell’evento un documento estremamente importante, il “Manifesto di intenti per la piena attuazione dei 50 articoli della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità”, che vedrà istituzioni pubbliche e private sottoscrivere l’impegno a perseguire la realizzazione di quanto enunciato dalla Carta delle Nazioni Unite, attraverso attività di promozione, collaborazione e rafforzamento dei servizi.
Su questo fronte, quello dei servizi, particolare menzione meritano i numeri che escono dal Comune di Perugia, che negli ultimi 5 anni sotto l’indirizzo di Edi Cicchi, Assessore ai Servizi sociali, ha visto l’attivazione di 350 borse lavoro, l’avvio di 30 progetti di vita indipendente e la creazione di un Piano intersettoriale per le politiche inclusive.
Solo una parte, seppur importante, dell’imponente lavoro che ancora c’è da fare e che proprio con la firma del Manifesto si rafforzerà la volontà di proseguire. Un atto che appare senz’altro necessario a fronte dei tanti episodi di bullismo e discriminazione che ancora oggi, in tutto il mondo, molti disabili subiscono a scuola, sui luoghi di lavoro e nella vita di tutti i giorni.
La cerimonia della firma è avvenuta alle ore 10.45 presso la Sala del Dottorato, all’interno del Museo del Capitolo della cattedrale di San Lorenzo.

“In volo oltre l’autismo” all’Aviosuperficie di Terni

“In volo oltre l’autismo”. L’Aero Club di Terni parteciperà alle manifestazioni per la “Settimana  per l’autismo” che anche in Umbria si festeggia a partire dalla Giornata  mondiale del prossimo 2 aprile.  Sabato 6, presso l’Aviosuperficie “Alvaro Leonardi” (località Le Sore), una giornata di volo  dedicata ai ragazzi autistici del centro diurno “La Semente” di Spello e alle famiglie di ANGSA  Umbria Onlus (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici).
Si comincia alle 10.30 con l’arrivo dei ragazzi al campo di volo per un primo contatto con aerei,  elicotteri e piloti. Poi tutti nella “sala briefing” di Terni Reti, che gestisce l’Aviosuperficie, per la  presentazione del primo romanzo di Luciano Savoia (edizioni Lettere Animate) che affronta il tema  dell’autismo, con intervista all’Autore e testimonianze di alcuni genitori dell’ANGSA. Dopo il  pranzo da “Pippi e Mum” l’incontro dei ragazzi con i paracadutisti di “The Zoo” che si esibiranno  lanciandosi con i fumogeni di colore blu, il colore della Giornata mondiale per la consapevolezza  sull’autismo. Sarà possibile effettuaere il “battesimo dell’aria” per i maggiorenni che potranno  volare.
La Giornata mondiale per l’autismo, fissata al 2 aprile di ogni anno, è un giorno riconosciuto a  livello internazionale dall’ONU per sensibilizzare l’opinione pubblica su questo disturbo che, solo  in Italia, colpisce tra le 300 e le 500 mila persone. Un dato di difficile lettura perché i cosiddetti  problemi dello spettro autistico sono un gruppo complesso di disturbi dello sviluppo cerebrale di  non sempre facile diagnosi e catalogazione.
La giornata si concluderà con il volo degli aerei dell’Aero Club di Terni.

2 aprile: Giornata Mondiale dell’Autismo. ANGSA Umbria per la consapevolezza

Torna anche per il 2019 il ricco calendario di eventi che ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) Umbria ha organizzato, con il supporto delle istituzioni nazionali e locali, in occasione del 2 aprile, Giornata Mondiale dell’Autismo.

ANGSA sceglie ancora la consapevolezza e lo fa tramite la sensibilizzazione attraverso convegni, proiezioni cinematografiche “autism friendly”, un concerto gratuito in Basilica superiore San Francesco ad Assisi, grazie al dialogo con le scuole e i piediblus. ANGSA inoltre aderisce e si fa promotrice per l’Umbria della campagna Light it Up Blue di Autism Speak, con la consueta illuminazione di blu dei monumenti di maggior importanza della regione. Dal 30 marzo al 6 aprile, infatti, l’onda blu invaderà l’Umbria grazie ad ANGSA. Blu, come la «tinta “enigmatica”, che risveglia il desiderio di conoscenza e di sicurezza», in base a quanto hanno spiegato i promotori della Giornata del 2 aprile, scelta nel 2007 dall’Onu e dedicata a una serie di iniziative che hanno come scopo quello di contribuire a migliorare la qualità della vita delle persone affette da autismo.

Il calendario degli eventi, già anticipato da un primo incontro, lo scorso 16 marzo in biblioteca a Terni, dal titolo “Cos’è l’autismo? Parent e tutor training”, entrerà nel vivo il 30 marzo con due appuntamenti: il primo, dedicato alla formazione per gli insegnanti e per il personale educativo su la CAA, la comunicazione aumentativa alternativa, organizzato con il prestigioso Centro Studi Erickson, che si terrà a Palazzo Trinci, a Foligno, dalle 9 alle 17.30 con il dottor Giovanni Magoni; il secondo sarà il concerto gratuito in Basilica ad Assisi, alle 21, Con musiche di Giulio Briccialdi, fantasie d’opera su musiche di Verdi, al flauto Cristina Palomba e al pianoforte Fabio Berellini.

Sempre il 30 marzo sarà la volta di una grande occasione di sport e sensibilizzazione: durante il match del Perugia calcio, infatti, i giocatori in campo indosseranno una maglia con lo slogan “Scendi in campo per l’autismo. Insieme si può”.

Domenica 31 marzo, alle ore 16, spazio al cinema “autism friendly” con adattamento ambientale al Cinema Esperia di Bastia Umbra, per la proiezione di “Dumbo” di Tim Burton, ideale per i più piccoli. Grazie alla collaborazione con il progetto Cinemanchìo, durante la proiezione le luci in sala non saranno del tutto spente; i suoni leggermente più bassi della normale trasmissione cinematografica; la libertà di movimento in sala durante la proiezione; la possibilità di portare cibo specifico da casa. Il tutto a favore dell’accessibilità in una forma che, è bene sottolinearlo, è adatta a tutti i bambini perché consente loro la visione in un ambiente accogliente e libero.

La sensibilizzazione nei confronti dell’autismo entrerà anche quest’anno all’interno delle scuole di tutta l’Umbria: grazie alla collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, con la Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza per l’Umbria, Maria Pia Serlupini,  i responsabili dei centri per l’autismo dell’Umbria, e referenti della Asl Umbria 2, tutte le scuole che aderiranno alla Giornata del 2 Aprile dedicheranno parte della loro programmazione alla tematica e coloreranno le loro scuole con grappoli di palloncini blu, colore simbolo dell’autismo.

Il 4 Aprile, spazio al convegno su Farmacoterapia nello spettro autistico: sarà questa l’occasione per fare il punto su dati epidemiologici, nuove linee di ricerca, comportamento problema, ricorso ai farmaci ed effetti.

Il 6 aprile l’appuntamento è presso Aviosuperficie di Terni “Alvaro Leonardi”, per un evento conviviale e la presentazione del libro di Luciano Savoia, “L’orizzonte degli eventi”.

Si confermano inoltre anche per quest’anno gli appuntamenti con il “Light it up blue”: i principali monumenti delle città italiane si coloreranno di blu, colore simbolo dell’autismo. Si terrà inoltre il “Piediblus”, in collaborazione con l’Usl Umbria 1 e 2, che coinvolgerà diverse linee di camminatori. Cittadini e amanti delle passeggiate cammineranno tutte le sere per le vie delle città umbre portando un simbolo blu in mano, fermandosi durante il percorso per riflettere sulla problematica.

I PIEDIBLUS – DALL’1 AL 5 APRILE: CITTA’ DELLA PIEVE – FOLIGNO – PERUGIA MONTELUCE – PETRIGNANO D’ASSISI – SANTA MARIA DEGLI ANGELI – PETRIGNANO – TORDIBETTO – CASACASTALDA E VALFABBRICA – CASTEL DEL PIANOMADONNA ALTAPONTE SAN GIOVANNI E COLLESTRADAVILLA PITIGNANO

Per i dettagli dei singoli eventi potete consultare la pagina Facebook di Angsa Umbria Onlus, a questo link: www.facebook.com/angsaumbria

SABATO 30 marzo PERUGIA E LIVORNO IN CAMPO CON LA T-SHIRT ANGSA

Sabato 30 marzo 2019, in occasione dell’incontro di calcio valevole per la 30ª giornata del campionato di SerieBKT Perugia-Livorno, le due squadre effettueranno l’ingresso in campo con addosso la t-shirt riportante la scritta “Scendi in campo per l’autismo – insieme si può”.

L’obiettivo è quello di sensibilizzare il pubblico sulle questioni inerenti i disturbi dello spettro autistico. Il 2 aprile, infatti, ricorre la Giornata Mondiale della consapevolezza dell’Autismo, indetta dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 18 dicembre 2007. ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) Umbria Onlus, come tutti gli anni, organizza, in collaborazione con vari soggetti ed anche con la Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Umbria Maria Pia Serlupini, appuntamenti ed eventi che hanno lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica circa un disturbo che riguarda una quota sempre maggiore della popolazione e per stimolare l’impegno al miglioramento dei servizi e alla promozione della ricerca.

Questa malattia colpisce, solo in Italia, tra le 300 e le 500 mila persone, ma il dato è incerto poiché i cosiddetti problemi dello spettro autistico sono un gruppo complesso di disturbi dello sviluppo cerebrale.

L’ANGSA Umbria Onlus, insieme all’associazione nazionale, sarà anche quest’anno nelle piazze, sul territorio regionale e accanto alle famiglie per cercare di sensibilizzare e portare alla consapevolezza la cittadinanza sul tema.

I calciatori dell’A.C. Perugia Calcio e dell’A.S. Livorno Calcio, sabato 30 marzo, si renderanno ambasciatori di messaggi importanti per tutti i bambini, i ragazzi e le loro famiglie che vivono tutti i giorni questa non facile situazione.

Autismo, ANGSA Umbria tra sensibilizzazione e impegno. A che punto siamo?

L’associazione fa il punto e lancia il calendario per il 2 aprile, Giornata Mondiale dell’Autismo

ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) Umbria sarà anche quest’anno nelle piazze, sul territorio regionale e accanto alle famiglie in occasione del 2 aprile, Giornata mondiale per la consapevolezza dell’autismo, grazie ad una serie di eventi e di incontri per un calendario volto alla sensibilizzazione e alla consapevolezza della cittadinanza sul tema.

Insieme all’associazione nazionale, organizzazione nonprofit impegnata da oltre vent’anni nella difesa dei diritti delle persone con autismo, coglie così l’occasione per tracciare le fila a livello legislativo della situazione per una condizione di disabilità così complessa e ancora poco conosciuta, anche nell’ottica della costruzione dell’impegno nei prossimi mesi. Dopo anni di vivo confronto con le istituzioni, si registrano, infatti, progressi importanti a vari livelli. Si pensi all’ottenimento, su scala nazionale, della LINEA GUIDA 21 del 2012, alla Legge per l’autismo n°134 del 2015 e all’inserimento della sindrome in questione nei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) datata marzo 2017.

Se guardiamo all’Umbria, sicuramente il passo più importante compiuto nel recente passato è quello che ha visto l’Aula di Palazzo Cesaroni approvare all’unanimità una proposta di risoluzione che impegna la Giunta ad assumere tutte le iniziative necessarie per vincolare le due aziende sanitarie locali all’istituzione delle equipe territoriali per i disturbi dello spettro autistico.

È proprio sulla spinta di quest’ultima delibera che ANGSA Umbria, in una positiva e costante interlocuzione con i tecnici dell’assessorato e con l’assessore Luca Barberini, sensibile e capace nell’accogliere le istanze proposte, ha chiesto di prevedere in tutto il territorio regionale una reale e fattiva operatività delle stesse equipe territoriali, anche interdistrettuali. E’ stata inoltre avanzata la proposta di potenziare il Centro regionale di riferimento per i disturbi dello spettro autistico, estendendo le competenze anche all’adolescenza e all’età adulta; di incrementare le dotazioni d’organico dei servizi dell’età evolutiva e adulta; di rafforzare la rete delle strutture diurne, sia per minori che per adolescenti ed adulti e di quelle residenziali dedicate alle persone con disturbo dello spettro autistico; di promuovere, infine, un sistema di raccolta dati informatizzata al fine di avere adeguati dati epidemiologici, necessari per una programmazione dei servizi proporzionati alle esigenze della popolazione con disturbo dello spettro autistico.

Sull’onda di queste considerazioni, il calendario per il 2 aprile conterrà al suo interno, insieme a momenti ricreativi e conviviali, anche convegni, incontri di riflessione, corsi formativi, ai quali parteciperanno tante istituzioni e realizzato anche grazie al patrocinio di Regione Umbria, Ufficio Scolastico Regionale, Usl 1 e 2 Umbria.

Occasione di confronto sarà il 30 marzo il corso formativo educativo rivolto agli insegnanti e al personale educativo sulla comunicazione aumentativa alternativa e organizzato con il prestigioso Centro Studi Erickson. In serata, seguirà il concerto in Basilica San Francesco di Assisi, con le fantasie d’opera su musiche di Verdi.

Il 4 Aprile, spazio al convegno su Farmacoterapia nello spettro autistico: sarà questa l’occasione per fare il punto su dati epidemiologici, nuove linee di ricerca, comportamento problema, ricorso ai farmaci ed effetti.

Il 6 aprile l’appuntamento è presso Aviosuperficie di Terni “Alvaro Leonardi”, per un evento conviviale e la presentazione del libro di Luciano Savoia, “L’orizzonte degli eventi”.

Si confermano inoltre anche per quest’anno gli appuntamenti con il “Light it up blue”: i principali monumenti delle città italiane si coloreranno di blu, colore simbolo dell’autismo. Si terrà inoltre il “Piediblus”, in collaborazione con l’Usl Umbria 1 e 2, che coinvolgerà diverse linee di camminatori. Cittadini e amanti delle passeggiate cammineranno tutte le sere per le vie delle città umbre portando dei palloncini blu in mano, fermandosi durante il percorso per riflettere sulla problematica.

La sensibilizzazione nei confronti dell’autismo entrerà anche quest’anno all’interno delle scuole di tutta l’Umbria: durante la settimana del 2 aprile, infatti, gli istituti saranno invitati a dedicare una parte della didattica a riflessioni e confronto sui temi dell’autismo. A supporto ANGSA Umbria invierà materiale informativo insieme a dei palloncini blu da poter appendere all’interno dell’edificio scolastico come simbolico messaggio di adesione alla giornata.

 

Per i dettagli dei singoli eventi potete consultare la pagina Facebook di Angsa Umbria Onlus, a questo link: www.facebook.com/angsaumbria

“Cos’è l’autismo? Parent e tutor training”, incontro a Terni con ANGSA Umbria

Si intitola “Cos’è l’autismo? Parent e tutor training” l’incontro di presentazione che si terrà il prossimo 16 marzo a partire dalle ore 10, presso la Sala Video Conferenze della Biblioteca Comunale di Terni (secondo piano), in piazza della Repubblica 1.

Organizzato da ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) Umbria, e in particolare dalla sua sezione di Terni, si tratta di un importante percorso di aiuto e di supporto dedicato ai familiari di figli autistici del territorio ternano. Saranno affrontate strategie utili a genitori e insegnanti coinvolti in percorsi educativi di bambini, adolescenti e adulti affetti dalla sindrome dello spettro autistico.

L’appuntamento è aperto alla cittadinanza e vedrà i saluti istituzionali dell’Assessore ai Servizi Sociali e alle Politiche per la Disabilità del Comune di Terni Marco Celestino Cecconi. A seguire ci sarà la partecipazione del Prof. Augusto Pasini, responsabile dell’Unità Neuropsichiatrica Infantile Usl2, e della dottoressa Simona Levanto, Coordinatrice progetti abilitativi per l’autismo. Nello specifico, sono invitati a partecipare familiari, docenti e operatori del settore. Gli incontri saranno condotti inoltre da tecnici e genitori esperti.

L’incontro del 16 marzo sarà il primo di altri eventi, tutti gratuiti, che si svolgeranno presso l’associazione Onlus Aladino, Strada di Cardeto 156, a Terni. Questo il calendario:

 

30.03.19 – ore 10/12 – “Quale trattamento per l’autismo?”

13.04.10 – ore 10/12 – “Come funziona l’apprendimento del bambino con autismo?”

04.05.19 – ore 10/12 – “Problem solving: trovare la soluzione ai problemi. Analisi funzionale dei comportamenti”.

18.05.19 – ore 10/12 – “Fare il punto della situazione. Esercitazione sulla gestione dei comportamenti problema”.

01.06.19 – ore 10/12 – “Comunicare tramite materiale visivo”

08.06.19 – ore 10/12 – “I pensieri disfunzionali”

 

Seguiranno altri due incontri nel mese di Settembre 2019.

A tutti i partecipanti, al termine del ciclo di incontri, verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Per informazioni, si può inviare una email a sedeterni@angsaumbria.org o telefonare al numero 392.3947219.

 

GIROPIZZA SOLIDALE ORGANIZZATO DALLA SEZIONE TERNI DI ANGSA UMBRIA

Sabato 9 marzo 2019 ci sarà una nuova occasione di solidarietà, amicizia, buon cibo. A partire dalle 19.30, infatti, le famiglie della Sezione Terni di Angsa Umbria, presso “RAMOZZI & friends” in Largo Volfango Frankl, n. 23 a Terni, organizzano un giropizza solidale. Parte del ricavato sarà devoluto alla stessa associazione ANGSA Umbria, che da oltre quindici anni offre accoglienza e supporto a famiglie con figli affetti da disturbo dello spettro autistico, a sostegno di progetti in essere e futuri.

Scopo della serata è infatti quello di raccogliere fondi per riuscire a realizzare un corso di parent training: si tratta di un importante percorso di aiuto e di supporto dedicato ai familiari di figli autistici del territorio ternano. Il corso avrà inizio il giorno 16 marzo e proseguirà con una serie di incontri, tenuti dalla Dott.ssa Simona Levanto.  Durante la serata sarà allestito un banchetto con materiale informativo, dove poter ricevere maggiori dettagli sulle tante attività di ANGSA Umbria.

Il costo del giropizza (per un menù composta da pizza, bibita e dolce) è di € 16 (per gli adulti), di cui € 6 devoluti ad ANGSA Umbria Onlus. Per i bambini fino a 10 anni il costo per la serata sarà invece di 8 euro.

E’ obbligatoria la prenotazione entro il 2 marzo 2019, contattando Cristiana al numero 392/3947219, o Diana al numero 389/9926727. Sarà inoltre possibile comunicare eventuali intolleranze alimentari al momento della prenotazione.

Il calendario della solidarietà. Tutti gli eventi a sostegno di ANGSA Umbria

In calendario, sono in arrivo tante iniziative a favore di ANGSA Umbria. Complice il carnevale e l’arrivo della bella stagione, l’Umbria si tinge ancora una volta di solidarietà, grazie a eventi, esposizioni artistiche e incontri che faranno sì che i progetti dell’Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici dell’Umbria possa proseguire con i suoi progetti, grazie ad alcune donazioni.

Ecco la lista degli eventi:

  • Torna infatti il Premio Leonardo Iafolla. L’occasione sarà sabato 2 marzo alle 13.30, presso il Centro Sociale di Bastiola in Piazza Giacchetti a Bastia Umbra. Ringraziamo l’amico affezionato Marco Giacchetti per la lodevole iniziativa. Tutte le opere, infatti, pur restando di proprietà degli artisti saranno utilizzate per la manifestazione di solidarietà a sostegno della nostra associazione. Nel bando tutte le info —> Leggi il bando
  • Sempre il 2 marzo, sarà la volta del Gala di Carnevale organizzato dal Rotary Club Assisi presso il ristorante Carfagna di Assisi. La serata, a partire dalle ore 20, prevede cena e ballo in maschera di Carnevale. Parte del ricavato della serata verrà donato ad ANGSA Umbria a sostegno dell’attività dei campus estivi. Per info, prenotazioni e prevendita dei biglietti, basterà contattare entro il 25 febbraio Eleonora al numero 338/6344821. Il costo dell’evento è di 40 euro per gli adulti e di 25 euro per i bambini sotto i 12 anni. Guarda la locandina dell’evento.
  • Il 3 marzo sarà poi la volta di “Maghi e Maghe”, a partire dalle 16, presso il Circolo Acli di Sant’Andrea d’Agliano. Un’iniziativa organizzata da Sul palco della vita, che vogliamo ringraziare per averci scelto quest’anno come una delle associazioni a cui verranno destinati i fondi raccolti durante la festa. Spazio alla musica e a uno spettacolo di marionette, alla riscoperta delle grandi tradizioni. Prenotazioni entro il 28 febbraio. Per ogni info trovate i contatti in locandina a questo link —> LOCANDINA.

Non ci resta che aspettarvi e festeggiare insieme all’insegna della solidarietà!