Corso internazionale sulle malattie rare senza diagnosi

Il corso internazionale “Training on strategies to foster solutions of undiagnosed rare disease cases” si terrà all’Istituto Superiore di Sanità dal 27 al 29 Aprile,  2020.

Questa iniziativa fa parte di una serie di attività di formazione incluse nella European Joint Programme on Rare Diseases (EJP RD).

L’ EJP RD è un progetto finanziato dalla Commissione europea, di cui l’ISS è partner, che ha come obiettivo di creare un ecosistema globale e sostenibile che consenta un circolo virtuoso tra ricerca, assistenza e innovazione medica.

Il Corso, in lingua inglese, è aperto a tutta la comunità internazionale dei ricercatori, clinici e altri professionisti e, in generale, a tutti coloro che hanno un concreto interesse nella ricerca e nella diagnosi delle malattie rare.

Il Corso attraverso l’uso di “use cases” illustrerà metodologie e strumenti validati a livello internazionale.

Inoltre, l’evento faciliterà il “networking” tra i professionisti che si occupano di malattie rare.

Il Corso è gratuito ed è possibile registrarsi fino al 26 Gennaio 2020.

Il programma e altre informazioni sono disponibili al  LINK

Modulo di iscrizione al disponibile al seguente LINK

ANGSA Umbria con il CESPI per “The future of work, Labour after Laudato Si”

Il 17 gennaio ANGSA Umbria parteciperà all’incontro organizzato dal CESPI (il Centro Studi di Politica Internazionale) sulla Capitalizzazione di buone pratiche tra le realtà innovative italiane nell’ambito e “The future of work, Labour after Laudato Si”. L’incontro si svolgerà dalle 9.30 alle 16.30, in Piazza Venezia 11 a Roma.

Durante l’incontro verrà affrontato il tema della metodologia della capitalizzazione di buone pratiche, verranno presentate le buone pratiche e si parlerà della costruzione della “matrice di interscambio”. ANGSA Umbria si concentra in particolare sul benessere sul lavoro e sulle politiche di welfare aziendale. La nostra associazione ha infatti implementato pratiche di benessere per il proprio personale. Due al momento gli interventi significativi: la formazione gratuita sulla gestione dello stress lavoro correlato; la sanità integrativa. Grazie a tali pratiche si è notato che tra le risorse umane è cresciutala capacità di riconoscere e gestire i fattori dell’affaticamento lavorativo. Si è inoltre consolidata la sensazione di un contesto tutelante, ben oltre i diritti del contratto di lavoro.

Il progetto internazionale è iniziato nel 2018. A seguito dell’enciclica Laudato Si, nell’ambito delle organizzazioni di matrice cristiana si sono moltiplicate le iniziative di promozione del lavoro dignitoso in svariati settori economici, come forma di risposta comunitaria alla crisi economica e al restringimento del welfare state. Il progetto prevede una riflessione sull’enciclica e le proposte del Pontefice e l’elaborazione di una serie di indicatori per classificare quelle iniziative. Il CeSPI, in collaborazione con la Fondazione San Fedele, realizza la componente finalizzata alla costruzione di indicatori in grado di misurare la corrispondenza degli insegnamenti di Papa Francesco sul lavoro degno rispetto a buone pratiche nazionali e internazionali.

Il 9 e 10 novembre, le clementine IGP di Calabria per ANGSA Umbria

Per la prima volta quest’anno sarà possibile ricevere, grazie ad una donazione, le clementine IGP di Calabria per compiere un gesto di solidarietà a favore di ANGSA Umbria (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici), realtà impegnata da quasi venti anni nel supporto alle persone affette da autismo e alle loro famiglie. L’appuntamento nelle piazze, centri storici e vie dell’Umbria è per il 9 e il 10 novembre.

Come per la campagna rose di ANGSA Umbria, che si svolge ogni anno in occasione della Festa della Mamma, saranno in tanti i volontari e i genitori coinvolti che, con la loro preziosa collaborazione, renderanno possibile questa campagna di sensibilizzazione e di raccolta fondi a favore dell’autismo.

Ma ancor più preziosa sarà la collaborazione e il coinvolgimento della cittadinanza tutta, nel sostenere ANGSA con una piccola donazione per ricevere le buonissime clementine IGP di Calabria fornite dalla Cooperativa Agricola Morgia, recandosi presso i banchetti disseminati per tutta l’Umbria.

Un gesto speciale che permetterà di rendere sostenibili e realizzabili le numerose attività e i tanti progetti che l’associazione sta portando avanti con passione, a favore di minori e adulti autistici e delle loro famiglie.

Per condividere con ancora più forza la campagna delle clementine a sostegno di ANGSA Umbria, si può utilizzare l’hashtag #CLEMENTINEPERANGSAUMBRIA, attraverso il quale volontari, donatori e affezionati potranno condividere con foto e video sui social la loro donazione e partecipazione.

È possibile inoltre prenotare uno o più sacchetto di clementine telefonando al numero 338.6344821.

Ecco tutte le postazioni:

TERNI

1-sezione locale di Terni – referente Cristiana  Paolocci

2- Centro Estetico “Estetica Piume”

3- Farmacia Betti

 

FOLIGNO
1-chiesa di San Paolo

2-chiesa di San Francesco
3-chiesa Santa Maria in Campis

4- Centro storico – Largo Carducci (fronte farmacia)

 

SPELLO
1-area giardini pubblici

2-Centro commerciale La Chiona

 

RIVOTORTO

1-Chiesa  parrocchiale

 

CANNARA

1-Incoop

 

CASTELNUOVO

1-Pizzeria Ristorante Il Girasole

 

TORDANDREA

1-presso gli spazi del Circolo Proloco

2- “Ilhair Spa per Capelli” di  Ilaria Capponi

 

BASTIA

1-Centro Storico – Piazza Mazzini

 

SANTA MARIA DEGLI ANGELI

1-Centro Storico  (nei pressi del Palazzetto del Capitano del Perdono)

 

PETRIGNANO

1-Chiesa di San Pietro Apostolo

 

TORCHIAGINA

1-Chiesa parrocchiale

 

PALAZZO

1-Chiesa  parrocchiale

 

COLLESTRADA

1-Chiesa  parrocchiale

 

PERUGIA

1-Scuola dell’infanzia e primaria “A.Gabelli “ – Ist. Comprensivo Perugia 11

2-Scuola dell’infanzia e primaria “E. Pestalozzi “– Ist. Comprensivo Perugia 11

 

“Tutto il mio folle amore” di Gabriele Salvatores allo Zenith di Perugia con ANGSA Umbria

Si intitola “Tutto il mio folle amore” ed è il nuovo film di Gabriele Salvatores. La pellicola tratta una tematica difficile, e ancora poco conosciuta, come quella dell’autismo.

Sarà in programmazione al cinema Zenith, a Perugia, giovedì 31 ottobre con due proiezioni: la prima alle 19 e al seconda alle 21.30. Per l’occasione, il cinema Zenith ospiterà alcuni rappresentanti di ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) Umbria, da quasi vent’anni impegnata del sostegno ai familiari delle persone affette da autismo. Alle 18.30 ci sarà dunque modo di conoscere la storia e la mission dell’associazione e di affrontare la tematica grazie a un piccolo dibattito con il pubblico.

“Tutto il mio folle amore” prende il titolo da un verso della canzone di Domenico Modugno “Cosa sono le nuvole”, a sua volta titolo dell’episodio di “Capriccio all’italiana” diretto da Pier Paolo Pasolini. Racconta la storia di Vincent, ragazzo di 16 anni con un grave disturbo della personalità. Accanto a Vincent c’è la figura della madre Elena, che da sempre affronta il problema del figlio, e di suo marito Mario, affezionatosi a Vincent fino ad adottarlo legalmente. L’equilibrio però è destinato a cambiare, quando compare sulla scena Willi, il padre naturale del ragazzo che ha abbandonato lui ed Elena alla notizia della gravidanza. È Vincent a quel punto a trovare la via di fuga che cercava: si infila nel furgone di Willi, cantante da matrimoni e da balere soprannominato “il Modugno della Dalmazia”, ora diretto verso una tournée nei Balcani. Un viaggio fisico, mentale, introspettivo, scandito dalla musica, che diventa un modo per comunicare tra padre e figlio.

L’Autismo a casa e a scuola

Presentazione di un percorso operativo: il programma di intervento multimodale nello spettro autistico del Centro Laboratorio Apprendimento


Presentazione del corso

Occuparsi oggi di autismo significa dover affrontare una complessità estremamente differenziata per cui è fondamentale saper strutturare un programma di intervento che consideri il funzionamento di tutte le dimensioni psicofisiche e sociali delle persone appartenenti allo spettro nell’ottica bio-psico-sociale dell’ICF;

è indispensabile, quindi, saper attivare strategie psicoeducative personalizzate con la presa in carico e il contributo dell’intero nucleo familiare con l’obiettivo di contribuire efficacemente all’inclusione scolastica e sociale.


Programma

✅ 1° giornata – 11 novembre 2019

15:30 – 17:00 – Spettro Autistico: valutazione e diagnosi differenziale verso:

  • Disturbo pragmatico della comunicazione sociale
  • Fobia sociale
  • Disturbo da Tic
  • P.A.N.D.A.S
  • Disprassia verbale

Docente: dott.ssa Rita Centra

17:00 – 17:15 – coffee break

17:15 – 17:45 – La presa in carico della famiglia: dalla consapevolezza della diagnosi al sostegno
alla genitorialità

  • Parent Training
  • Parent Coaching

Docente: dott.ssa Rita Centra

17:45– 19:00 – Autismo e inclusione scolastica alla luce del D.lgs. 66/17

  • Profilo di Funzionamento
  • PEI e classificazione ICF
  • Progetto individuale

Docente: dott.ssa Rita Centra


✅ 2° giornata – 20 novembre 2019

15:30 – 16:30 – Come ampliare le abilità sociali con:

  • le storie sociali, i fumetti, il video-modeling, il problem solving e la rilettura sociale
  • presentazione di materiali operativi e video

Docenti: dott.ssa Sabrina Pecora e dott.ssa Martina Basili

16:30– 16:45 – coffee break

16:45 – 19.00 – Strategie per migliorare l’autoregolazione emotiva

  • Strategie di gestione della rabbia
  • Strategie di gestione degli stati d’ansia
  • Sviluppo del sé: dalla consapevolezza della propria autoefficacia alla adeguata autostima
  • Presentazione di percorsi operativi e video

Docenti: dott.ssa Martina Basili, dott.ssa Sabrina Pecora e dott.ssa Benedetta Lasco


✅ 3° giornata – 25 novembre 2019

15:30 – 16.30 – Migliorare le autonomie sociali attraverso la figura del Compagno Adulto 
Docente: dott. Lorenzo Pistilli

16:30 – 17:30 – Affettività e sessualità: aspetti propedeutici
Docente: dott. Ivan Murtas

17:30 – 17:45 – coffee break

17:45 – 19:00 – L’intimità nello spettro autistico: le particolarità sensoriali, i cambiamenti e il benessere
Docente: dott. Ivan Murtas


OBIETTIVO

➡ Il corso fornisce un aggiornamento operativo che integra osservazione, strategie di intervento, tecniche e strumenti necessari all’inclusione scolastica e sociale della persona appartenente allo spettro autistico, nell’ottica della presa in carico dell’intero nucleo familiare.


DESTINATARI

Insegnanti curriculari, insegnanti di sostegno, referenti BES, dirigenti scolastici, psicologi, educatori, figure sanitarie (medici, logopedisti, TNPEE, ecc), pedagogisti.


SEDE DEL CORSO

IPSIA Cavour Marconi Pascal, Via Assisana 40/D, Perugia


ATTESTATO

Per tutti i partecipanti al termine del corso di formazione e previa frequenza del 75% delle ore, verrà rilasciato un attestato di partecipazione.


ACCREDITAMENTO

Il corso è accreditato MIUR


COSTO DEL CORSO (IN PROMOZIONE FINO AL  25/10/2019)

  • ISCRIZIONE: € 85 anziché € 110

Promozione riservata agli associati ANGSA:

  • ISCRIZIONE: € 60 anziché € 110 (inserire codice ANGSA)

*Esente IVA art. 10 comma 20

Come pagare con CARTA DOCENTE? 

Il corso è presente in piattaforma SOFIA con ID Corso 36387 e ID Edizione 53153 e può essere pagato Voucher Bonus Docente.

Dal sito www.cartadeldocente.istruzione.it generare il Voucher dell’importo per “Formazione e aggiornamento enti accreditati/qualificati ai sensi del DM.177/2000 Direttiva 170/2016” e caricarlo in piattaforma SOFIA o inviarlo via email a info@laboratorioapprendimento.com

Specifica accreditamento MIUR: Attestato riconosciuto dal MIUR ai sensi del D.M. 177/2000 Direttiva 170/2016


PIATTAFORMA SOFIA (MIUR):

  • ID CORSO: 36387
  • ID EDIZIONE: 53153

N.B.: In caso di annullamento del corso la quota versata sarà rimborsata. In caso di mancata partecipazione dell’iscritto per motivi non imputabili a Laboratorio Apprendimento la quota non potrà essere rimborsata


PER INFORMAZIONI

  • Contact e whatsapp line – 345-09.80.671
  • scrivere a info@laboratorioapprendimento.com

Il 4 ottobre, a San Savino la Serata Solidale per il Laboratorio Autismo di Panicale

Il 4 ottobre anche ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) Umbria prenderà parte alla Serata Solidale di raccolta fondi per il Laboratorio Autismo di Panicale. L’appuntamento è alle 20.30 presso i locali della Proloco di San Savino, in via della Libertà 1, a San Savino (Magione).
Grande presenza sulla tavola sarà quella del pesce di lago. Vi presentiamo i menù disponibili per la serata:
MENÙ  della cena a base di PESCE DI LAGO:
Antipasto
Taglierino al persico
Spiedino di persico e frittura
Patatine e insalata
Dessert
Bevande e caffè
MENÙ DI CARNE ( in alternativa a chi non mangia pesce)
Antipasto
Umbricelli al ragù
Grigliata di carne
Patatine e insalata
Dessert
Bevande e caffè
Ci sarà inoltre la possibilità di un menù per celiaci, da segnalare al momento dell’acquisto del biglietto. Il costo della cena è di 20 euro per gli adulti e di 10 euro per i bambini.
Per info e prenotazione sono disponibili i numeri seguenti a cui poter telefonare: 320.4608984 e 346.5150934.
Vi aspettiamo!

Atelièr d’arte e Autistic Artistic, l’autismo che incontra l’arte

Il 21 settembre ad Assisi due appuntamenti a ingresso gratuito tra pittura e musica

Sono due gli appuntamenti che nella giornata del 21 settembre animeranno Assisi con l’intento di sensibilizzare il pubblico e la cittadinanza ad una maggiore conoscenza dei disturbi da spettro autistico: Atelièr d’Arte e Autistic Artistic, quest’ultimo giunto alla sua seconda edizione dopo il fortunato appuntamento del settembre 2017. Al centro la collaborazione con ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) Umbria, dal 2001 impegnata nel sostegno alle famiglie di persone affette dalla sindrome dello spettro, e de La Semente, cooperativa agricola sociale di Spello, nata come spin off di ANGSA Umbria, votata all’inclusione e all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate.

Atelièr d’arte nasce dall’impegno di Elena Cesaretti, giovane arteterapeuta umbra, e dall’incontro con il mondo dell’arteterapia, tecnica riabilitativa da sempre sposata da ANGSA. L’evento si terrà a partire dalle ore 16, all’interno della Sala degli Emblemi, in piazza del Comune ad Assisi. Verranno esposte le opere dei ragazzi del centro diurno per ragazzi autistici gestito da ANGSA Umbria. Al termine dell’incontro, ci sarà un aperitìf con catering biosolidale offerto da La Semente.

GUARDA LA LOCANDINA

A seguire, alle 21, si terrà il concerto con Ryotaro Takeuchi, violino solista, giovane musicista giapponese con sindrome di Asperger, e con il maestro di musica Fabio Berellini, pianista. Verranno eseguite le musiche di Mozart, Paganini, Corelli e Kreisler. La cornice sarà la splendida Abbazia di San Pietro ad Assisi.

GUARDA LA LOCANDINA

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito e vedono il sostegno del Rotary Club di Assisi e il patrocinio del Comune di Assisi.

Con ANGSA Umbria, corso di formazione su Autismo e Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA)

Una serie di incontri, dedicati a operatori, genitori e insegnanti, su autismo e utilizzo della Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA): è la nuova offerta formativa di ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) Umbria, attiva sul territorio dal 2001 e da sempre impegnata nel sostegno delle famiglie delle persone autistiche. Il progetto è stato realizzato grazie alla partecipazione del Dottor Giovanni Magoni, esperto nel trattamento di adolescenti e adulti con autismo, il quale sarà relatore del ciclo di incontri, e di Ipertesto (Associazione regionale per lo sviluppo e la ricerca delle nuove tecnologie didattiche), provider del corso di formazione teorico e pratico. Il corso si svolge in continuità con l’incontro sulla CAA del 30 marzo scorso, tenutosi a Palazzo Trinci, a Foligno, in occasione del 2 aprile, Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo.

La CAA è un insieme di conoscenze, tecniche, strategie e tecnologie utili a semplificare e incrementare la comunicazione nelle persone che hanno difficoltà ad usare i più comuni canali comunicativi, con particolare riguardo al linguaggio orale e alla scrittura.

Il corso di formazione, accreditato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e valido per il riconoscimento di 19 crediti ECM, si svolgerà a Bastia Umbra, presso la Sala Riunioni di Umbriafiere (Palazzina I, primo piano, ingresso esterno).

Ecco il calendario degli incontri, che si svolgeranno sempre dalle ore 14 alle ore 18: sabato 12 ottobre, venerdì 25 ottobre, sabato 9 novembre e venerdì 6 dicembre.

Il corso è gratuito e aperto ad un numero massimo di 40 partecipanti. Prevista quota di € 30.00 per l’iscrizione all’iniziativa da versare tramite bonifico bancario a CC intestato a ANGSA UMBRIA Onlus IBAN IT37W0200838282000000842468 – Banca Unicredit Piazza Mazzini Filiale Bastia Umbra).

Per info e iscrizioni, è possibile rivolgersi direttamente ad ANGSA Umbria, inviando una e-mail a segreter.angsaumbria@libero.it o telefonando ai numeri 0742.303153 o al 392.2688364.


Regolamento di iscrizione

Il corso è gratuito ed è aperto ad un massimo di 40 partecipanti.

Prevista quota di € 30.00 per l’iscrizione all’iniziativa, da versare previa accettazione da parte della Segreteria di ANGSA Umbria a seguito dell’invio della scheda di iscrizione.

Il presente tagliando vale solo come prenotazione. L’iscrizione al corso verrà confermata dalla segreteria dopo il riscontro del versamento della quota a mezzo bonifico bancario. L’ordine d’arrivo del bonifico e non della presente vale come priorità d’accesso.

INFORMATIVA DEL PROVIDER

Ai fini dell’acquisizione dei crediti formativi ECM, in base al Programma Nazionale di Educazione Continua in Medicina (decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, come integrato dal decreto legislativo 19 giugno 1999, n. 229, per l’istituzionalizzazione in Italia della E.C.M.) è necessaria la presenza effettiva del 100% rispetto alla durata complessiva dell’evento formativo residenziale da parte degli Operatori Sanitari iscritti e partecipanti a ciascun evento.

Pertanto, si rende noto ai Sig. ri Partecipanti ai Corsi ECM che in caso di assenza, anche breve e dipendente da cause di forza maggiore, non sarà possibile rilasciare l’attestato con riconoscimento dei crediti ECM, ma, considerato il venir meno del presupposto della presenza effettiva al 100%, verrà rilasciato al partecipante un attestato di sola partecipazione al Corso ECM.

In caso di rinuncia al corso, poiché il bonifico è considerato conferma della prenotazione: fino a 21 giorni prima della data di inizio del corso il rimborso sarà totale detratte le spese di segreteria e bancarie; fino a 7 giorni prima la data d’inizio del corso comporterà la perdita del 30% della quota; oltre tale termine, invece, ci sarà la perdita della totalità dell’importo. E’ possibile provvedere a un’“autosostituzione”.

Bonifico bancario da effettuarsi su:

CC intestato a ANGSA UMBRIA Onlus

IBAN IT37W0200838282000000842468

Banca Unicredit Piazza Mazzini Filiale Bastia Umbra

Inviare copia sia del bonifico effettuato che della scheda di iscrizione via mail a segreter.angsaumbria@libero.it

Autismo, istituito un tavolo di lavoro a Palazzo Chigi

E’ stato istituito un tavolo di lavoro sui disturbi dello spettro autistico alla Presidenza del Consiglio su mandato del ministro per la Famiglia e le Disabilità, Lorenzo Fontana. Il terzo incontro si svolgerà il 18 luglio è stato istituito un tavolo di lavoro sui disturbi dello spettro autistico alla Presidenza del Consiglio su mandato del ministro per la Famiglia e le Disabilità, Lorenzo Fontana. Il terzo incontro si svolgerà il 18 luglio con i rappresentanti della FAND (Federazione tra le associazioni nazionali delle persone con disabilità), della FISH (Federazione italiana per il superamento dell’handicap), della Conferenza delle Regoni, dell’Anci ed esponenti dei ministeri della Sanità, del Lavoro e dell’Istruzione.
Questa iniziativa si inserisce in un progetto piò ampio che ingloba anche il tavolo sulla non autosufficienza, sempre incardinato negli uffici di Palazzo Chigi.
Gli obiettivi sono vari: valutare i bisogni che insistono sulle persone con autismo e sulle loro famiglie; analizzare la normativa esistente per fornire delle idee alla parte politica, così da armonizzare la normativa; e, infine, valutare gli interventi e i servizi.
La FAND ha già presentato delle proposte per “avviare un’azione concreta di diffusione dei processi diagnostici precoci, di una presa in carico globale che segua il soggetto autistico per tutto l’arco di vita. Abbiamo l’esigenza- spiega Rino Pagano, presidente della FAND- di disporre di una rete di servizi sanitari specialistici e multidisciplinari di diagnosi e di trattamento che siano accessibili e omogenei su tutto il territorio nazionale. E’, inoltre, indispensabile raccordare e coordinare i diversi ambiti di vita – sanitario, scolastico, educativo e sociale – sia pubblici che privati, unitamente alle famiglie e alle associazioni”.
L’autismo è diventato una vera e propria “emergenza” che investe soprattutto gli adulti gravi”, aggiunge Sabina Savagnone, membro della FAND e presidente dell’Arpa (Associazione Italiana per la Ricerca sulla Psicosi e l’Autismo), la prima associazione nata in Italia ad occuparsi del tema. “A Roma ci sono molte case famiglia già pronte e predisposte per ospitare gli adulti con autismo- sottolinea- ma non vanno avanti per mancanza di fondi.
Questa sindrome pone problemi per il Dopo di noi e il Dopo scuola, ma esiste un’emergenza anche per i più piccoli. Permane la difficoltà ad arrivare a una diagnosi esatta e a una presa in carico globale. Bisogna puntare sulla formazione degli operatori- ribadisce la presidente dell’Arpa- che non deve essere a senso unico”. La FAND, infatti, si batte per “la libertà di scelta delle famiglie, come stabilisce anche la convenzione Onu. Siano presi in considerazione tutti gli approcci validi per il trattamento dell’autismo e si porti avanti un servizio di ricerca sperimentale che dia spazio anche alle nuove terapie che hanno già i presupposti per diventare scientifiche. Certamente- conclude Savagnone- tutto dovrà essere controllato e validato”.

A maggio sbocciano le roselline della solidarietà con ANGSA Umbria

Dall’10 al 12 maggio in tante piazze, vie e centri storici dell’Umbria in sostegno alle famiglie con le persone affette da autismo. Per condividere, usa l’hashtag #LEROSEDIANGSAUMBRIA

Come accade ormai da anni, la ricorrenza della festa della mamma si trasforma in un’occasione speciale per compiere un gesto di solidarietà a favore di ANGSA Umbria (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici), realtà impegnata da più di quindici anni nel supporto alle persone affette da autismo e alle loro famiglie.

“Aiutaci a far fiorire il futuro …” sarà infatti lo slogan che ricorrerà in numerose piazze, vie e centri storici dal 10 al 12 maggio. In questi giorni le piazze, i centri storici, i piazzali dei centri commerciali e delle principali parrocchie si coloreranno con le profumatissime piante di rose di ANGSA Umbria. Con una piccola donazione a favore dell’autismo si potrà ricevere una meravigliosa piantina di rosa.

Tanti i volontari coinvolti che, con la loro preziosa collaborazione, rendono possibile questa campagna di sensibilizzazione e di raccolta fondi a favore dell’autismo. Ma ancor più preziosa sarà la collaborazione e il coinvolgimento della cittadinanza tutta, nel sostenere ANGSA acquistando, con una piccola donazione, le coloratissime roselline dai banchetti disseminati per tutta l’Umbria.

Di seguito dove trovare alcuni dei principali. A Perugia: Monteluce presso il Bar Espressino; Villa Pitignano – Area commerciale Todis; Villa Pitignano Parrocchia; Ponte Felcino – Parrocchia; Rettorato università di Perugia; Collestrada – Parrocchia; Ponte San Giovanni – azienda “Steroglass”. A Terni: Parrocchia Santa Maria del Monumento – Chiesa del Cimitero; Parrucchiera “Le mani nei capelli”; Farmacia Betti; Farmacia “Rotondi”; Centro Estetico “ Estetica Piume”; Aviosuperficie “A. Leonardi”; presso sede della associazione “Aladino”; Collestatte – Parrocchia; Narni Scalo – autofficina “Motortest”; Narni Scalo – Chiesa Santo Antonio. A Foligno: EMI Supermercato Viale Roma; a Spello – centro commerciale La Chiona; a Cannara – Coop; e a Cannara – azienda “Idea Mode”. Alla Coop di Bastia Umbra, e, sempre a Bastia, in “Piazza Mazzini”; nella parrocchia di XXV Aprile e nella parrocchia San Lorenzo; presso il polo commerciale “Giontella”; presso la Parrucchiera “Dettagli in testa”; presso il Gori distributore IP. Ad Assisi: Santa Maria degli Angeli – centro storico; Santa Maria degli Angeli – Coop e Centro Up di Angsa Umbria; Viole di Assisi – Conad; Tordandrea di Assisi – parrocchia; Petrignano di Assisi – Parrocchia; Palazzo di Assisi – parrocchia; Tordibetto – parrocchia; Torchiagina – Chiesa di San Carlo; San Gregorio – parrocchia; Sterpete – parrocchia; Ristorante – Pizzeria “Il Girasole” di Castelnuovo di Assisi.

Anche tante scuole aderiscono alla campagna, colorando e profumando le loro aule, tra cui: Plesso didattico “Don Bosco” di Bastia Umbra e Scuola Primaria “F. Frondini” – Tordandrea di Assisi.

Un regalo speciale che permetterà di rendere sostenibili e realizzabili le numerose attività e i tanti progetti che l’associazione sta portando avanti da ormai 16 anni con passione, a favore di minori e adulti autistici e delle loro famiglie.

Per condividere con ancora più forza la campagna delle rose di ANGSA Umbria, quest’anno lanceremo un hashtag #LEROSEDIANGSAUMBRIA, attraverso il quale volontari, donatori e affezionati potranno condividere con foto e video sui social la loro donazione e partecipazione ad “Aiutaci a far fiorire il futuro…”.