ANGSA Umbria con il CESPI per “The future of work, Labour after Laudato Si”

Il 17 gennaio ANGSA Umbria parteciperà all’incontro organizzato dal CESPI (il Centro Studi di Politica Internazionale) sulla Capitalizzazione di buone pratiche tra le realtà innovative italiane nell’ambito e “The future of work, Labour after Laudato Si”. L’incontro si svolgerà dalle 9.30 alle 16.30, in Piazza Venezia 11 a Roma.

Durante l’incontro verrà affrontato il tema della metodologia della capitalizzazione di buone pratiche, verranno presentate le buone pratiche e si parlerà della costruzione della “matrice di interscambio”. ANGSA Umbria si concentra in particolare sul benessere sul lavoro e sulle politiche di welfare aziendale. La nostra associazione ha infatti implementato pratiche di benessere per il proprio personale. Due al momento gli interventi significativi: la formazione gratuita sulla gestione dello stress lavoro correlato; la sanità integrativa. Grazie a tali pratiche si è notato che tra le risorse umane è cresciutala capacità di riconoscere e gestire i fattori dell’affaticamento lavorativo. Si è inoltre consolidata la sensazione di un contesto tutelante, ben oltre i diritti del contratto di lavoro.

Il progetto internazionale è iniziato nel 2018. A seguito dell’enciclica Laudato Si, nell’ambito delle organizzazioni di matrice cristiana si sono moltiplicate le iniziative di promozione del lavoro dignitoso in svariati settori economici, come forma di risposta comunitaria alla crisi economica e al restringimento del welfare state. Il progetto prevede una riflessione sull’enciclica e le proposte del Pontefice e l’elaborazione di una serie di indicatori per classificare quelle iniziative. Il CeSPI, in collaborazione con la Fondazione San Fedele, realizza la componente finalizzata alla costruzione di indicatori in grado di misurare la corrispondenza degli insegnamenti di Papa Francesco sul lavoro degno rispetto a buone pratiche nazionali e internazionali.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *