SABATO 30 marzo PERUGIA E LIVORNO IN CAMPO CON LA T-SHIRT ANGSA

Sabato 30 marzo 2019, in occasione dell’incontro di calcio valevole per la 30ª giornata del campionato di SerieBKT Perugia-Livorno, le due squadre effettueranno l’ingresso in campo con addosso la t-shirt riportante la scritta “Scendi in campo per l’autismo – insieme si può”.

L’obiettivo è quello di sensibilizzare il pubblico sulle questioni inerenti i disturbi dello spettro autistico. Il 2 aprile, infatti, ricorre la Giornata Mondiale della consapevolezza dell’Autismo, indetta dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 18 dicembre 2007. ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) Umbria Onlus, come tutti gli anni, organizza, in collaborazione con vari soggetti ed anche con la Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Umbria Maria Pia Serlupini, appuntamenti ed eventi che hanno lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica circa un disturbo che riguarda una quota sempre maggiore della popolazione e per stimolare l’impegno al miglioramento dei servizi e alla promozione della ricerca.

Questa malattia colpisce, solo in Italia, tra le 300 e le 500 mila persone, ma il dato è incerto poiché i cosiddetti problemi dello spettro autistico sono un gruppo complesso di disturbi dello sviluppo cerebrale.

L’ANGSA Umbria Onlus, insieme all’associazione nazionale, sarà anche quest’anno nelle piazze, sul territorio regionale e accanto alle famiglie per cercare di sensibilizzare e portare alla consapevolezza la cittadinanza sul tema.

I calciatori dell’A.C. Perugia Calcio e dell’A.S. Livorno Calcio, sabato 30 marzo, si renderanno ambasciatori di messaggi importanti per tutti i bambini, i ragazzi e le loro famiglie che vivono tutti i giorni questa non facile situazione.

Autismo, ANGSA Umbria tra sensibilizzazione e impegno. A che punto siamo?

L’associazione fa il punto e lancia il calendario per il 2 aprile, Giornata Mondiale dell’Autismo

ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) Umbria sarà anche quest’anno nelle piazze, sul territorio regionale e accanto alle famiglie in occasione del 2 aprile, Giornata mondiale per la consapevolezza dell’autismo, grazie ad una serie di eventi e di incontri per un calendario volto alla sensibilizzazione e alla consapevolezza della cittadinanza sul tema.

Insieme all’associazione nazionale, organizzazione nonprofit impegnata da oltre vent’anni nella difesa dei diritti delle persone con autismo, coglie così l’occasione per tracciare le fila a livello legislativo della situazione per una condizione di disabilità così complessa e ancora poco conosciuta, anche nell’ottica della costruzione dell’impegno nei prossimi mesi. Dopo anni di vivo confronto con le istituzioni, si registrano, infatti, progressi importanti a vari livelli. Si pensi all’ottenimento, su scala nazionale, della LINEA GUIDA 21 del 2012, alla Legge per l’autismo n°134 del 2015 e all’inserimento della sindrome in questione nei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) datata marzo 2017.

Se guardiamo all’Umbria, sicuramente il passo più importante compiuto nel recente passato è quello che ha visto l’Aula di Palazzo Cesaroni approvare all’unanimità una proposta di risoluzione che impegna la Giunta ad assumere tutte le iniziative necessarie per vincolare le due aziende sanitarie locali all’istituzione delle equipe territoriali per i disturbi dello spettro autistico.

È proprio sulla spinta di quest’ultima delibera che ANGSA Umbria, in una positiva e costante interlocuzione con i tecnici dell’assessorato e con l’assessore Luca Barberini, sensibile e capace nell’accogliere le istanze proposte, ha chiesto di prevedere in tutto il territorio regionale una reale e fattiva operatività delle stesse equipe territoriali, anche interdistrettuali. E’ stata inoltre avanzata la proposta di potenziare il Centro regionale di riferimento per i disturbi dello spettro autistico, estendendo le competenze anche all’adolescenza e all’età adulta; di incrementare le dotazioni d’organico dei servizi dell’età evolutiva e adulta; di rafforzare la rete delle strutture diurne, sia per minori che per adolescenti ed adulti e di quelle residenziali dedicate alle persone con disturbo dello spettro autistico; di promuovere, infine, un sistema di raccolta dati informatizzata al fine di avere adeguati dati epidemiologici, necessari per una programmazione dei servizi proporzionati alle esigenze della popolazione con disturbo dello spettro autistico.

Sull’onda di queste considerazioni, il calendario per il 2 aprile conterrà al suo interno, insieme a momenti ricreativi e conviviali, anche convegni, incontri di riflessione, corsi formativi, ai quali parteciperanno tante istituzioni e realizzato anche grazie al patrocinio di Regione Umbria, Ufficio Scolastico Regionale, Usl 1 e 2 Umbria.

Occasione di confronto sarà il 30 marzo il corso formativo educativo rivolto agli insegnanti e al personale educativo sulla comunicazione aumentativa alternativa e organizzato con il prestigioso Centro Studi Erickson. In serata, seguirà il concerto in Basilica San Francesco di Assisi, con le fantasie d’opera su musiche di Verdi.

Il 4 Aprile, spazio al convegno su Farmacoterapia nello spettro autistico: sarà questa l’occasione per fare il punto su dati epidemiologici, nuove linee di ricerca, comportamento problema, ricorso ai farmaci ed effetti.

Il 6 aprile l’appuntamento è presso Aviosuperficie di Terni “Alvaro Leonardi”, per un evento conviviale e la presentazione del libro di Luciano Savoia, “L’orizzonte degli eventi”.

Si confermano inoltre anche per quest’anno gli appuntamenti con il “Light it up blue”: i principali monumenti delle città italiane si coloreranno di blu, colore simbolo dell’autismo. Si terrà inoltre il “Piediblus”, in collaborazione con l’Usl Umbria 1 e 2, che coinvolgerà diverse linee di camminatori. Cittadini e amanti delle passeggiate cammineranno tutte le sere per le vie delle città umbre portando dei palloncini blu in mano, fermandosi durante il percorso per riflettere sulla problematica.

La sensibilizzazione nei confronti dell’autismo entrerà anche quest’anno all’interno delle scuole di tutta l’Umbria: durante la settimana del 2 aprile, infatti, gli istituti saranno invitati a dedicare una parte della didattica a riflessioni e confronto sui temi dell’autismo. A supporto ANGSA Umbria invierà materiale informativo insieme a dei palloncini blu da poter appendere all’interno dell’edificio scolastico come simbolico messaggio di adesione alla giornata.

 

Per i dettagli dei singoli eventi potete consultare la pagina Facebook di Angsa Umbria Onlus, a questo link: www.facebook.com/angsaumbria

“Cos’è l’autismo? Parent e tutor training”, incontro a Terni con ANGSA Umbria

Si intitola “Cos’è l’autismo? Parent e tutor training” l’incontro di presentazione che si terrà il prossimo 16 marzo a partire dalle ore 10, presso la Sala Video Conferenze della Biblioteca Comunale di Terni (secondo piano), in piazza della Repubblica 1.

Organizzato da ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) Umbria, e in particolare dalla sua sezione di Terni, si tratta di un importante percorso di aiuto e di supporto dedicato ai familiari di figli autistici del territorio ternano. Saranno affrontate strategie utili a genitori e insegnanti coinvolti in percorsi educativi di bambini, adolescenti e adulti affetti dalla sindrome dello spettro autistico.

L’appuntamento è aperto alla cittadinanza e vedrà i saluti istituzionali dell’Assessore ai Servizi Sociali e alle Politiche per la Disabilità del Comune di Terni Marco Celestino Cecconi. A seguire ci sarà la partecipazione del Prof. Augusto Pasini, responsabile dell’Unità Neuropsichiatrica Infantile Usl2, e della dottoressa Simona Levanto, Coordinatrice progetti abilitativi per l’autismo. Nello specifico, sono invitati a partecipare familiari, docenti e operatori del settore. Gli incontri saranno condotti inoltre da tecnici e genitori esperti.

L’incontro del 16 marzo sarà il primo di altri eventi, tutti gratuiti, che si svolgeranno presso l’associazione Onlus Aladino, Strada di Cardeto 156, a Terni. Questo il calendario:

 

30.03.19 – ore 10/12 – “Quale trattamento per l’autismo?”

13.04.10 – ore 10/12 – “Come funziona l’apprendimento del bambino con autismo?”

04.05.19 – ore 10/12 – “Problem solving: trovare la soluzione ai problemi. Analisi funzionale dei comportamenti”.

18.05.19 – ore 10/12 – “Fare il punto della situazione. Esercitazione sulla gestione dei comportamenti problema”.

01.06.19 – ore 10/12 – “Comunicare tramite materiale visivo”

08.06.19 – ore 10/12 – “I pensieri disfunzionali”

 

Seguiranno altri due incontri nel mese di Settembre 2019.

A tutti i partecipanti, al termine del ciclo di incontri, verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Per informazioni, si può inviare una email a sedeterni@angsaumbria.org o telefonare al numero 392.3947219.

 

Autismo e scuola | ATAD CONFERENCE 2019 – SAVE THE DATE

ATAD 2019
Siamo felici di annunciare che dal 19 al 21 Settembre si terrà ATAD 2019 (Second International Conference on Assistive Technology for Persons with Intellectual and Developmental Disabilities) presso l’Università Pontificia Salesiana a Roma.
La Conferenza vedrà la partecipazione di noti ricercatori internazionali, tra i maggiori esperti al mondo nelle Assistive Technologies, così come di importanti ricercatori italiani, che presenteranno ricerche innovative nel campo su temi quali: tecnologie mainstream (tra cui devices di nuova generazione, smartphones ed apps) per aiutare le persone con disabilità intellettive e multiple a comunicare; telemedicina a supporto di interventi specifici; mindfulness e programmi per aumentare l’autocontrollo e ridurre i problemi comportamentali in persone con disabilità intellettive; l’uso di robot per promuovere l’interazione, la comunicazione e le prestazioni nei bambini con disturbi dello spettro autistico; l’eye tracking nello studio degli stimoli in individui con disabilità gravi; ausili tecnologici per alleviare disturbi cognitivi e comportamentali degli individui con deficit neurologici.

CALL FOR ABSTRACT AND POSTER
Sarà possibile per professionisti, ricercatori, studiosi e operatori sottoporre Abstract e Poster al Comitato Scientifico. I lavori valutati positivamente dal Comitato Scientifico avranno la possibilità di essere presentati dagli autori nella sessione dedicata alle Presentazioni brevi e nella sessione dedicata ai Poster. Sarà inoltre data la possibilità di pubblicare un estratto del loro lavoro su una rivista internazionale.
Gli Abstract e i Poster dovranno essere inviati entro il 15.06.19. Le accettazioni verranno comunicate ai diretti interessati entro 30 giorni dalla ricezione e comunque non oltre il 15.07.19 .

LINGUE DELLA CONFERENZA
Le lingue ufficiali sono l’italiano e l’inglese. Durante la Conferenza sarà possibile usufruire della traduzione in simultanea e in LIS (Lingua Italiana dei Segni).

ISCRIZIONI
Sarà possibile iscriversi a partire dal 04.03.19. Per informazioni e iscrizioni: atadsecretary@byebyesilos.com

www.atadconference2019.org

Prevenzione dello stress lavoro-correlato e incremento delle risorse dei lavoratori.

Introduzione

Lo stress è uno stato psico-fisiologico che, in determinate condizioni di durata ed intensità, può accompagnarsi a malessere e disfunzioni fisiche, psicologiche o sociali.

L’individuo è capace di reagire alle pressioni a cui è sottoposto nel breve termine, e queste possono essere considerate positive per lo sviluppo dell’individuo stesso, ma di fronte ad una esposizione prolungata a forti pressioni può avvertire grosse difficoltà di reazione. Inoltre, persone diverse possono reagire in modo diverso a situazioni simili e una stessa persona può, in momenti diversi della propria vita, reagire in maniera diversa a situazioni simili.

Lo stress da lavoro è considerato, a livello internazionale, europeo e nazionale, un problema sia dai datori di lavoro che dai lavoratori. Questo consegue dal fatto che le persone non si sentono in grado di superare delle prove rispetto alle richieste o alle attese nei loro confronti. Lo stress non è una malattia in sé, ma un’esposizione prolungata allo stress può ridurre l’efficienza sul lavoro e causare problemi di salute in senso psicofisico. Tutte le manifestazioni di stress sul lavoro non vanno considerate causate dal lavoro stesso. Lo stress da lavoro può essere causato da vari fattori, come il contenuto e l’organizzazione del lavoro, l’ambiente di lavoro, una comunicazione “povera”.

Lo stress, potenzialmente, può colpire in qualunque luogo di lavoro e qualunque lavoratore, a prescindere dalla dimensione dell’azienda, dal campo di attività, dal tipo di contratto o di rapporto di lavoro. In pratica non tutti i luoghi di lavoro e non tutti i lavoratori ne sono necessariamente interessati. Considerare il problema dello stress sul lavoro può tradursi in una maggiore efficienza e in un deciso miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza sul lavoro, con conseguenti benefici economici e sociali per le aziende, i lavoratori e la società nel suo insieme1.

Obiettivi

Incrementare misure di protezione, gestione e contenimento delle conseguenze dello stress lavoro – correlato, guidando al potenziamento della resilienza individuale ed aziendale attraverso interventi psicoeducativi ed esperienziali, al fine di sostenere le proprie personali strategie attraverso un processo di auto-consapevolezza, tenendo quindi conto della diversità fra i vari lavoratori presenti.

In linea con un approccio olistico alla persona, gli interventi saranno di tipo multidimensionale, volti a coinvolgere corpo e mente in un processo di integrazione delle proprie risorse corporee, emotive e cognitive.

Rafforzare l’empowerment individuale prendendo consapevolezza non solo delle proprie risorse ma anche delle risorse dell’ambiente lavorativo, così da rafforzare l’autostima, accrescere il locus of control interno e ampliare il proprio bagaglio di strategie di coping.

Promuovere un coinvolgimento sociale attivo all’interno del luogo di lavoro, così da intervenire attivamente sull’ambiente e renderlo favorevole alle proprie esigenze.

Incrementare le abilità relazionali stimolando a portare attenzione alla comunicazione non verbale, migliorando le modalità di interazione verbale e arricchendo consapevolmente il proprio repertorio di atteggiamenti e comportamenti relazionali.

Aumentare la comprensione delle dinamiche relazionali attraverso esperienze condivise e riflessione critica su quanto svolto in gruppo.

Durata

L’intervento avrà durata di dieci mesi, da Marzo a Novembre, e gli incontri si terranno il sabato pomeriggio.

Le date sono le seguenti:

23 Marzo 2019 h 15-17 | Incontro congiunto di presentazione e strutturazione del progetto, somministrazione del test di valutazione degli esiti. Con Alessia Pasquali, Lidia Martinelli, Marina Di Marco.

06 Aprile 2019 h 15-18 | Con Alessia Pasquali

13 Aprile 2019 h 15-17 | Con Lidia Martinelli, Marina Di Marco

04 Maggio 2019 h 15-18 | Con Alessia Pasquali

25 Maggio 2019 h 15-17 | Con Lidia Martinelli, Marina Di Marco

8 Giugno 2019 h 15-18 | Con Alessia Pasquali

21 Settembre 2019 h 15-17 | Con Lidia Martinelli, Marina Di Marco

12 Ottobre 2019 h 15-17 | Con Lidia Martinelli, Marina Di Marco

19 Ottobre 2019 h 15-17 | Con Lidia Martinelli, Marina Di Marco

16 Novembre 2019 h 15-17 | Con Lidia Martinelli, Marina Di Marco

30 Novembre 2019 h 15-17 | Incontro congiunto conclusivo somministrazione del test di valutazione degli esiti. Con Alessia Pasquali, Lidia Martinelli, Marina Di Marco

Incontro in follow-up dopo 6 mesi dalla fine del progetto – Data da stabilirsi – durata 1h.

Centro Servizi Autismo V Circolo PC, i prossimi eventi formativi

Pubblichiamo di seguito una serie di link relative all’attività degli eventi formativi organizzati dal Centro Servizi Autismo V Circolo PC e in programma per i prossimi mesi.

Sono infatti numerosissimi, da nord a sud, gli eventi Formativi disponibili alla pagina WEB  Generale:

Una decina di questi eventi sono previsti, o sono già in corso, in questa settimana fino al 28 febbraio ed è possibile consultarli sulla pagina web Febbraio-Marzo:
Per facilitare la navigazione, inoltre, è disponibile anche la pagina web Marzo – Aprile

GIROPIZZA SOLIDALE ORGANIZZATO DALLA SEZIONE TERNI DI ANGSA UMBRIA

Sabato 9 marzo 2019 ci sarà una nuova occasione di solidarietà, amicizia, buon cibo. A partire dalle 19.30, infatti, le famiglie della Sezione Terni di Angsa Umbria, presso “RAMOZZI & friends” in Largo Volfango Frankl, n. 23 a Terni, organizzano un giropizza solidale. Parte del ricavato sarà devoluto alla stessa associazione ANGSA Umbria, che da oltre quindici anni offre accoglienza e supporto a famiglie con figli affetti da disturbo dello spettro autistico, a sostegno di progetti in essere e futuri.

Scopo della serata è infatti quello di raccogliere fondi per riuscire a realizzare un corso di parent training: si tratta di un importante percorso di aiuto e di supporto dedicato ai familiari di figli autistici del territorio ternano. Il corso avrà inizio il giorno 16 marzo e proseguirà con una serie di incontri, tenuti dalla Dott.ssa Simona Levanto.  Durante la serata sarà allestito un banchetto con materiale informativo, dove poter ricevere maggiori dettagli sulle tante attività di ANGSA Umbria.

Il costo del giropizza (per un menù composta da pizza, bibita e dolce) è di € 16 (per gli adulti), di cui € 6 devoluti ad ANGSA Umbria Onlus. Per i bambini fino a 10 anni il costo per la serata sarà invece di 8 euro.

E’ obbligatoria la prenotazione entro il 2 marzo 2019, contattando Cristiana al numero 392/3947219, o Diana al numero 389/9926727. Sarà inoltre possibile comunicare eventuali intolleranze alimentari al momento della prenotazione.

Il calendario della solidarietà. Tutti gli eventi a sostegno di ANGSA Umbria

In calendario, sono in arrivo tante iniziative a favore di ANGSA Umbria. Complice il carnevale e l’arrivo della bella stagione, l’Umbria si tinge ancora una volta di solidarietà, grazie a eventi, esposizioni artistiche e incontri che faranno sì che i progetti dell’Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici dell’Umbria possa proseguire con i suoi progetti, grazie ad alcune donazioni.

Ecco la lista degli eventi:

  • Torna infatti il Premio Leonardo Iafolla. L’occasione sarà sabato 2 marzo alle 13.30, presso il Centro Sociale di Bastiola in Piazza Giacchetti a Bastia Umbra. Ringraziamo l’amico affezionato Marco Giacchetti per la lodevole iniziativa. Tutte le opere, infatti, pur restando di proprietà degli artisti saranno utilizzate per la manifestazione di solidarietà a sostegno della nostra associazione. Nel bando tutte le info —> Leggi il bando
  • Sempre il 2 marzo, sarà la volta del Gala di Carnevale organizzato dal Rotary Club Assisi presso il ristorante Carfagna di Assisi. La serata, a partire dalle ore 20, prevede cena e ballo in maschera di Carnevale. Parte del ricavato della serata verrà donato ad ANGSA Umbria a sostegno dell’attività dei campus estivi. Per info, prenotazioni e prevendita dei biglietti, basterà contattare entro il 25 febbraio Eleonora al numero 338/6344821. Il costo dell’evento è di 40 euro per gli adulti e di 25 euro per i bambini sotto i 12 anni. Guarda la locandina dell’evento.
  • Il 3 marzo sarà poi la volta di “Maghi e Maghe”, a partire dalle 16, presso il Circolo Acli di Sant’Andrea d’Agliano. Un’iniziativa organizzata da Sul palco della vita, che vogliamo ringraziare per averci scelto quest’anno come una delle associazioni a cui verranno destinati i fondi raccolti durante la festa. Spazio alla musica e a uno spettacolo di marionette, alla riscoperta delle grandi tradizioni. Prenotazioni entro il 28 febbraio. Per ogni info trovate i contatti in locandina a questo link —> LOCANDINA.

Non ci resta che aspettarvi e festeggiare insieme all’insegna della solidarietà!

Corso di formazione dedicato alla Comunicazione Aumentativa e agli inbook

Dopo il convegno“La Biblioteca di tutti. Gli inbook come strumento di inclusione”, organizzato dalla Biblioteca dei Ragazzi di Foligno e da Kiwanis Club Foligno, e tenutosi nella città umbra lo scorso 24 novembre, il progetto inbook continua grazie ad un Corso di formazione dedicato alla Comunicazione Aumentativa, con un focus specifico legato proprio allo strumento degli inbook. Il corso, organizzato in collaborazione con il Centro Sovrazonale di Comunicazione Aumentativa, si terrà sabato 16 febbraio, dalle ore 9 alle ore 13, e dalle 14,30 alle 17,30 nella Biblioteca dei ragazzi di Foligno, in Piazza del Grano. L’iniziativa è organizzata da Biblioteca dei Ragazzi di Foligno e Kiwanis Club Foligno, grazie al contributo di Fondazione Valter Baldaccini.

Si tratta di una giornata formativa che ha inizio con l’introduzione alla Comunicazione Aumentativa e agli Inbook e prosegue con esercitazioni pratiche di gruppo, duranti le quali ci si esercita nella specifica modalità di lettura dei libri in simboli e nella scelta degli inbook. Il corso sarà tenuto dalla dott.ssa Laura Bernasconi (educatore professionale) e dalla dott.ssa Grazia Zappa (psicologa).

Il corso, a numero chiuso, ha ricevuto grande successo in termini di adesioni e iscrizioni. Per ragioni organizzative i posti disponibili sono 50. I partecipanti sono stati selezionati dagli organizzatori, in base alla qualifica, per garantire una platea quanto più eterogenea.

“Open Farms”, giornata di studi sui disturbi dello spettro autistico

Si è tenuta giovedì 24 gennaio alle 8,30 presso l’Archivio di Stato di Terni, a palazzo Mazzancolli, la giornata di studi sui disturbi dello spettro autistico dal titolo “Open Farms”. Anche ANGSA Umbria ha preso parte alla giornata, con i saluti e l’intervento della presidente dell’associazione, Paola Carnevali Valentini.

Open Farms”, dunque, è stata una giornata studio dedicata alle possibilità offerte dall’Agricoltura Sociale per la promozione di progetti innovativi dedicati alle persone con disturbi dello Spettro autistico, creata  su iniziativa di CoopSociale ACTL, Cooperativa Sociale Agricola Terre Umbre, Legambiente, Angsa e USL Umbria 2. A “OpenFarms – L’Agricoltura sociale: un modello innovativo di intervento per persone con disturbi dello Spettro autistico” hanno partecipato esperti del settore: la giornata è stata infatti aperta da Sandro Corsi – Presidente di CoopSociale ACTL – e da Paola Carnevali Valentini – Presidente Associazione ANGSA Umbria. Il professor Saverio Senni (Dipartimento DAFNE, Università della Tuscia) ha poi moderato gli interventi successivi.

Ha aperto i lavori la dottoressa Antonia Tamantini, Direttrice Dipartimento Salute Mentale USL Umbria 2, la quale ha presentato il progetto Andromeda, la promozione di un progetto di vita per le persone con Disturbi dello Spettro Autistico. A seguire sono intervenuti Augusto Pasini, Responsabile Servizi di Neuropsichiatria Infantile e dell’Adolescenza Azienda USL Umbria 2; Fabio Comunello – Psicologo, Psicoterapeuta, fondatore della BioFattoria Conca d’Oro (Bassano del Grappa); Andrea Tittarelli – Direttore Generale Angsa Umbria Onlus, Biancamaria Torquati – Università degli Studi di Perugia – Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali e l’agronoma Francesca Durastanti.

L’obiettivo della giornata è stato quello di aprire uno spazio di confronto, a partire dalle necessità del territorio ternano, per illustrare percorsi e modelli che coniugano l’agricoltura con la costruzione di progetti volti alle persone con disturbi dello spettro autistico.